Menu

Recensioni

Appaloosa – Trance 44

2014 - Black Candy
rock/sperimentale

Ascolta

Acquista

Tracklist

1.Amigo Mio
2.Barabba (lu Re)
3.Deltoid
4.Santour
5.Trance44
6.Jerry
7.Lattanzi
8.Crycup
9.Polfer
10.Where is The Sonny?
11.Super Drug Bust

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Una formula senz’altro interessante quella dei livornesi Appaloosa, che grazie a questo quinto lavoro in studio consolidano maggiormente il loro sound distintivo, singolare, multiforme ma omogeneo nella sua unicità .

Per questo album un cambio di line-up modifica le carte in tavola: Diego Ponte entra nella formazione con basso, chitarra e synth mentre Dyami La Cha Young porta la componente elettronica all’interno dello spettro sonoro dell’album. Inoltre numerose collaborazioni (Uochi Toki, Marina Moulopulos, Simone di Maggio) arricchiscono maggiormente il lavoro già sostanzioso della band.
Il gruppo riesce come non mai a far coesistere grinta e cura dei suoni, istinto ed elettronica, ritmo e psichedelia; mondi ostici da conciliare ma che in Trance 44 sembrano scivolare l’uno dentro l’altro senza il minimo attrito. E’ un disco potente, massiccio ma allo stesso tempo pensato, sofisticato e contaminato. Gli Appaloosa lasciano che le influenze più distanti si mescolino naturalmente senza forzare in nessun modo la procedura.

Il disco è una spanna superiore rispetto al precedente The Worst of Saturdy Night e porta la band ai livelli della migliore avanguardia europea. Sono proprio gruppi come gli Appaloosa che tengono alto il nome della musica italiana all’estero e non possiamo che rendere omaggio a una delle migliori proposte musicali del Bel Paese.

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=muUkai8jkGk[/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close