Menu

Recensioni

Mark Lanegan – No Bells On Sunday

2014 - Heavenly
rock/blues/alternative

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Dry Iced
2. No Bells on Sunday
3. Sad Lover
4. Jonas Pap
5. Smokestack Magic

Web

Sito Ufficiale
Facebook

In attesa di “Phantom Radio”, atteso per l’autunno, il nuovo lavoro della Mark Lanegan Band è un EP di cinque brani: “No Bells On Sunday” si presenta meno alternative di “Blues Funeral” e meno blues dell’ultimo lavoro in ordine cronologico, “Imitations”, rivelando atmosfere più psichedeliche e passaggi elettronici.

Nella prima traccia, “Dry Iced”, c’è poco spazio per l’inconfondibile voce dell’ex Screaming Trees e Queens Of The Stone Age, è la suggestiva base dalle percussioni un po’ funk a prevalere nei sei minuti e venti del brano. A “Dry Iced” segue la titletrack, brano dal sound cupo e sognante. Il pezzo centrale dell’EP è “Sad Lover”, il cui video è stato pubblicato a metà Luglio e che rimanda un po’ a “Blues Funeral”, con un’impronta decisamente più alternative e college. Si rompe, così, l’atmosfera di “Dry Iced” e “No Bells On Sunday” , ricreata con “Jonas Pop”. Chiusura in bellezza con “Smokestack Magic”, con un crescendo finale che suggella gli otto minuti del brano e i ventisei di un EP in cui è presente una dolcissima commistione di generi musicali.

Mark non aveva bisogno di presentazioni né di elogi, è quasi superfluo ribadire che il giudizio sull’EP è decisamente positivo: non ci si può aspettare nulla di diverso da uno come lui.

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=bQnfgZr8JIc[/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close