Menu

Recensioni

Io E La Tigre – Io E La Tigre

2014 - Autoproduzione
rock / indie

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Sottovuoto
2. La mia Collezione Impossibile
3. Il Lago dei Ciliegi
4. Cuore
5. Daddy Song
6. Producers

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Video ad alto contenuto hipster, nome del progetto che non si distanzia granché, autoproduzione e distribuzione digitale, duo femminile con un volto su due (TIGRE, ovviamente) coperto da una maschera. Fin qui l’impulso sarebbe chiudere tutto e passare oltre.

Ovviamente non sarebbe una mossa consigliabile: bipolari, aggressive e morbide, in alternata, come riassunto perfettamente in Sottovuoto. Chitarre tonde, batteria spigolosa, voce che sale e scende, fingendo che poco gliene importi in più punti per tornare ammaliante quando serve.
Il secondo pezzo graffia, per toni e testo, come poche voci femminili si ricordano di fare (dalla vecchia e nuova lezione della voce dei Prozac+), e viene subito seguito da Il Lago dei Ciliegi, trasognante e languido (nel senso migliore del termine) proprio come un lago piatto, innocuo all’occhio ma capace di inglobare senza pietà.
Cuore, cover di Rita Pavone, potrebbe inizialmente annoiare mentre viene interpretata similmente all’originale nella prima metà ma rivive di energia inaspettata poco dopo. Il pezzo di chiusura manca di unghie, slancia verso una via sperimentale che non soddisfa con la sua esecuzione incerta.

Album d’esordio del progetto, dopo peripezie varie ed eventuali delle componenti, costruito ad hoc per stupire senza spezzare, coinvolgere senza farsi notare: lavoro notevole, migliorabile in alcuni passaggi ma in grado di coinvolgere senza porsi troppe domande.

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=zsTFzVx41a0[/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close