Menu

AC/DC, caduta l’accusa di istigazione all’omicidio contro Phil Rudd

 

ac_dc_drummer_phil_rudd_on_the_balcony_of_his_home_545c252f40

Comincia a vacillare il quadro accusatorio contro Phil Rudd, il batterista degli AC/DC accusato di istigazione all’omicidio, minacce e possesso di sostanze stupefacenti. Nella giornata di ieri, Phil Rudd, era stato condotto davanti ad una giuria neozelandese per rispondere alle accuse in seguito alla denuncia avanzata da due persone che le forze di polizia locali hanno preferito lasciare nell’anonimato. Rudd, in ragione di un quadro accusatorio piuttosto grave, rischiava fino a 10 anni di detenzione.

La decisione dei pubblici ministeri di far cadere le accuse riguardo il reato di istigazione all’omicidio è stata presa in conseguenza di una evidente mancanza di prove a riguardo. Rimangono, invece, in piedi le accuse relative alle minacce che Rudd avrebbe fatto alle due persone coinvolte nel caso e l’unica accusa formalmente incriminante per il batterista degli AC/DC, quella di possesso di sostanze stupefacenti, rinvenute nella casa di Rudd, nella cittadina di Tauranga, durante un blitz delle forze dell’ordine.

Non si è fatta attendere la risposta da parte dell’entourage di Phil Rudd riguardo la scelta dei pubblici ministeri di lasciar cadere le accuse di istigazione all’omicidio, il suo avvocato, Paul Mabey, ha così commentato: “il mio cliente ha ricevuto pubblicità estremamente negativa da questa situazione. Il sensazionalismo e l’attenzione dei media hanno fornito un’immagine sbagliata all’opinione pubblica per un’accusa che è caduta in meno di 24 ore. Ora come ora è impossibile quantificare il danno di immagine che Phil Rudd ha avuto da queste accuse“.

Nel frattempo, si era interrotto anche il silenzio da parte del resto della band, che aveva così commentato la notizia sulle pesanti accuse che vedevano coinvolto il batterista: “non abbiamo commenti da fare. Vogliamo solo precisare che l’assenza di Phil non inciderà sui tempi di uscita del disco e sulle date del tour mondiale programmato per il prossimo anno“. Il nuovo disco degli AC/DC, “Rock or Bust” sarà disponibile all’acquisto a partire dal prossimo 2 dicembre.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Close