Menu

Recensioni

Crancy Crock – Moderno Medioevo

2014 - Samoan Records
punk / rock

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Moderno Medioev
o 2. Lo Sapevate
3. Adesso
4. Rebus
5. Life For Win
6. Dove Vai
7. Pista Cifrata
8. Smart Boxe

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Attivi dal 1997 e con una lunga storia alle spalle, i Crancy Crock ritornano sulla scena con “Moderno Medioevo”, ep di 7 tracce che, fin dalle prime note, ci porta indietro di quasi vent’anni con un punk grezzo e rude orami estinto. Il tempo sembra non essere passato per il combo bergamasco che, nonostante la lunga carriera, dimostra di non aver perso la grinta di un tempo. I pezzi sono veloci, come i canoni vogliono, e la ritmica semplice ma ben congiunta con l’insieme che delle sue imperfezioni ne fa un tratto distintivo. Se da un lato abbiamo una base musicale ben scandita e tagliente, non sempre è così per la voce la cui timbrica, malgrado la buona intonazione, non sempre riesce ad entusiasmare all’interno del pezzo.

I brani, disposti in un ordine non casuale e che dà l’effetto di un crescendo in adrenalina, sono destinati a far saltare e pogare, facendo rivivere epoche passate. “Moderno Medioevo” ha l’arduo compito di introdurre e dare il nome all’album. Fin da subito traspaiono aggressività e una ritmica veloce e pestata, un po’ meno incisiva, come scritto qualche riga in là, è la voce che, in qualche modo, affievolisce il tutto. “Dove Vai” è il pezzo meglio composto e più accattivante, in cui troviamo velocità, attitudine e cambi di tempo al cardiopalmo che rendono il tutto perfetto. Facendo leva su una storia musicale lunga e ben radicata, il brano è il simbolo di una passione che negli anni non si è persa ma è stata coltivata, l’evoluzione di un genere e di uno stile che è andato avanti senza tradire e nascondere le proprie radici. “Smart Boxe”, molto più american style, conclude questo EP con classe e velocità.

L’album, che non potrà non piacere ai nostalgici degli anni ’90, scorre bene e si fa apprezzare con tutti i suoi pregi e le sue imprecisioni. A livello generale non si aggiunge nulla di nuovo a ciò che negli anni è stato fatto, ma ciò non toglie che “Moderno Medioevo” sia un buon prodotto e che meriti un ascolto da parte dei fedelissimi.

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=cOUhf_MxG-k[/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close