Menu

Recensioni

Run The Jewels – RTJ2

2014 - Mass Appeal / Sony Red
hip-hop

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Jeopardy
2. Oh My Darling Don't Cry
3. Blockbuster Night Part 1
4. Close Your Eyes (And Count to F-ck) [feat. Zack de la Rocha]
5. All My Life
6. Lie, Cheat, Steal
7. Early (feat. BOOTS)
8. All Due Respect (feat. Travis Barker)
9. Love Again (Akinyele Back)
10. Crown (feat. Diane Coffee)
11. Angel Duster

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Quello che pareva un mero rapporto occasionale è diventata una coppia di fatto e funziona pure alla grandissima a giudicare anche da questo secondo atto che piace di brutto e certifica il valore assoluto di questo progetto.

Si parte subito a bomba con “Jeopardy” + “Oh My Darling Don’t Cry” + “Blockbuster Night Part 1” + Close Your Eyes (And Count To Fuck) – quest’ultimo impreziosito dal redivivo Zac RATM De La Rocha -, 4 colpi in zona cintola, pesanti e asciutti da lasciare senza respiro e con il repeat praticamente serigrafato sui polpastrelli! Che roba!
Poi c’è un po’ di spazio anche per la respirazione ed una espressione del viso quasi normale grazie ad una triade di pezzi più orecchiabili, accessibili e che fungono perfettamente da sorbetto, ripulendo il timpano e dando un po’ di respiro a tutto il contesto. Ma è solamente un intermezzo, dopo il quale si torna nuovamente sotto pressione con i beat e le percussioni tribali di “All Due Respect”, pezzone nel quale fa la sua porca figura perfino Travis BLINK182 Barker, prima poi di essere accompagnati verso l’uscita belli intontiti dal loop sballato di “Love Again (Akinyele Back)” e soprattutto da quel cazzo di piano strafatto e marcio di “Angel Duster”.
Tutto ciò per dire che questo secondo episodio della saga Run The Jewels spacca di brutto, a prescindere dalle sonorità utilizzate, dai temi trattati, da chi rappa tra i due colossi, dai feat, da tutto quel cazzo che vi pare, riuscendo così ad andare ben oltre il già eccellente esordio, con il duo in grado di colpire a fondo come pure di saltellare attorno alla sagoma irridendola senza nemmeno sfiorarla, il tutto con una produzione ancora migliore ed una gamma sonora impressionante per varietà e consistenza.

In estrema sintesi, a fuckin’ bomb!!!!

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=NuNF1hVMNow[/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close