Menu

Recensioni

Rise Of Avernus – Dramatis Personæ

2015 - Code666
death\doom\prog

Ascolta

Acquista

Tracklist

1.In The Absence Of Will..
. 2.Path To Shekinah
3.Acta Est Fabula (Feat. Grutle Kjellson of Enslaved)
4.An Alarum Of Fate
5.In Hope We Drown

Web

Sito Ufficiale
Facebook

I Rise Of Avernus sono il Mr. Crocodile Dundee della musica estrema australiana che con coraggio, carisma e tante mazzate hanno dato vita, qualche annetto, fa al piccolo gioiello che fu L’Appel Du Vide. Ora sono tornati sotto Code666 con un EP in edizione limitata dal titolo Dramatis Personæ.

In questi 30 minuti/5 canzoni, i Rise Of Avernus propongono una formula leggermente più martellante di quello che eravamo abituati ad ascoltare, spostando la lancetta da un certo tipo di doom apocalittico verso lidi più death. In addizione a ciò diversi sipari prog e orchestrazioni che ramificano il sound in scape epici, oscuri e cinematografici. L’impiego della voce pulita non assume solo un ruolo di contorno, da “ritornello hard rock”, ma accresce la bellezza della composizione e viene a volte usata come metafora per il cambio-ritmo e a volte con sembianza di spoken-word. C’è una particolare attenzione all’uso della voce e non a caso in Dramatis Personæ, l’unico ospite presente è Grutle Kjellson, la voce degli Enslaved, che da un maggior tono a Act Est Fabula e la rende tra le migliori riuscite dell’EP assieme a In Hope We Drown. Musicalmente invece si può tutto riassumere come un “allegro massacro” dove tra una penetrazione e l’altra c’è il piacere della scoperta per vedere come si evolveranno le singole tracce.

Dramatis Personæ è un interessante EP che conferma la capacità di trovare musicisti interessanti da parte della Code666. Non c’è nulla di negativo da segnalare se non forse la copertina che trovo non particolarmente riuscita rispetto a L’Appel Du Vide. Il prossimo passo? Sicuramente un nuovo LP ad opera Rise Of Avernus.?

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close