Menu

Recensioni

Kendrick Lamar – To Pimp a Butterfly

2015 - Top Dawg
hip-hop

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Wesley's Theory
2. For Free (Interlude)
3. King Kunta
4. Institutionalized
5. These Walls
6. u
7. Alright
8. For Sale (Interlude)
9. Momma
10. Hood Politics
11 How Much A Dollar Cost
12 Complexion (A Zulu Love)
13 The Blacker The Berry
14 You Ain't Gotta Lie (Momma Said)
15 i
16 Mortal Man

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Nel mettere assieme il nuovo album Kendrick Lamar ha lasciato determinate cose alle spalle. Il ventisettenne rapper di Compton ha in gran parte abbandonato le strutture del rap contemporaneo in favore di jazz, soul e funk. Dicendo addio anche alla necessità di featuring.

Kendrick Lamar è uno degli artisti più creativi senza sosta nella musica di oggi. L’ascolto dei 79 minuti di “To Pimp a Butterfly” per alcuni potrebbe essere come ritrovarsi con una camicia di forza, la sua vasta marea di idee potrebbe rivelarsi schiacciante. Trascorrere il tempo con lui, però, disegna l’album come intensamente vivo, un album che celebra il potenziale degli umani per il trionfo, il riconoscimento di come le cose possano andare storte, condannando le cicatrici lasciate dalla storia americana. L’album è un punto di riferimento lirico che irradia la complessità della musica nera con metafore estese. A tratti un promemoria per ascoltare più musica jazz.

I pensieri di Kendrick sono dappertutto, il razzismo, il suo Paese nel suo complesso, la depressione, la fede in Dio. “i” e “Mortal Man” sono due vere bombe atomiche, “Alright” contiene un ritornello e una produzione di Pharrell, in “How Much A Dollar Cost” (altro brano notevole) Kendrick rappa rifiutando di dare un dollaro ad un uomo senza fissa dimora che si rivela essere Dio. E alcune di queste canzoni sono difficili da ascoltare nel miglior modo possibile. In questo album pieno di svolte improvvise nulla è più inaspettato dell’arrivo di 2Pac nella chiusura di “Mortal Man”. Le risposte di Pac sono tratte da un’intervista del 1994. In quello che suona come un qualcosa di fantastico Kendrick chiede a Pac sulla sua umiltà al culmine della fama e il suo approccio alle avversità. E’ un finale drammatico per un album drammatico, ma quando Pac sparisce infine nel nulla, non è così tetro come sembra. Kendrick Lamar non può essere 2Pac e non lo sarà mai, ma ciò non gli impedirà di fare musica innovativa.

“To Pimp a Butterfly” è sicuramente l’album del momento per quanto riguarda questo genere musicale e un motivo ci sarà. Come sempre.

https://www.youtube.com/watch?v=0E3WeV35yhQ

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close