Menu

Recensioni

Threestepstotheocean – Migration Light

2015 - Shove Records / Sangue Disken / Tokio Jupiter Records
post / rock / metal

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. They
2. Sur
3. Dust Bowl
4. Sulaco
5. I End
6. Wooden Shelter
7. Primordial Leavers

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Uscito quasi a sorpresa, “Migration Light” riconferma il gruppo milanese come uno dei progetti musicali italiani più interessanti usciti nell’ambito post.

Dopo tre lavori di ottimo livello, impostati su un rock atmosferico e strumentale condito di inserti elettronici, questo capitolo colora il loro suono con toni molto più cupi.
Già dalla stupenda “They”, traccia di apertura, le atmosfere si fanno più oscure e drammatiche sfiorando addirittura lidi black-metal.
Con la successiva “Sur” l’intensità rimane a livelli altissimi, avvicinandosi al suono dei Lento, ma conservando comunque una grande personalità, soprattuto nella seconda metà in cui le atmosfere si fanno più rilassate.
“Dust Bowl”, desolante intermezzo di sola chitarra precede la lunga “Sulaco” brano mutevole dai numerosi cambi di umore i cui feedback sfociano in “I End”, praticamente i Deftones post-rock.
C’è ancora spazio per l’ambient-rock di “Wooden Shelter” prima della conclusiva “Primordial Leaves” che dimostra ancora una volta la capacità della band milanese di creare saliscendi emotivi efficaci ed emozionanti.
Su tutto, una produzione perfetta che sa evidenziare efficacemente sia la componente “heavy” che quella più atmosferica.

Per chi scrive la più bella sorpresa di questo inizio 2015 Italiano e un esempio perfetto di come non bastino solo delay e riverberi per creare qualcosa di intenso ed emozionante.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close