Menu

Recensioni

Lilia – Clepsydra I

2015 - Trixity Productions
elettronica / pop

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Clepsydra
2. Niark
3. Artemis Invasion (Deckard)
4. The Game
5. Magnetic Storms
6. Empress Moonchild [ft. Empress Luna]
7. Anthem
8. Inridescent Lilium
9. Moyen Âge [ft. Dr.Greenthumb]

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Lilia ci aveva lasciato, solo 8 mesi fa, con un disco che ci era piaciuto a metà, fatto di molte cose belle, ma di altrettante piccole imperfezioni. Ebbene rieccoci a parlare di lei in occasione del suo nuovo lavoro, “Clepsydra I”, un disco che surclassa il precente come se da questo fossero passati anni. Tutto ciò che non andava ora va eccome: migliore qualità nelle registrazioni vocali, missaggio più accurato e professionale, un suono più avvolgente e una maggiore abilità nel far arrivare l’ascoltatore a fine disco senza ostacoli, come se si trovasse su uno scivolo ad acqua dalla dolce pendenza.

Lilia ci trasporta in atmosfere elettroniche intrise di un fantasy lievemente dark, che non sembra voler avere tanto a che fare con videogame e roba nerd, quanto invece con un più modaiolo Dream Pop, sullo stile di Warpaint e Grimes.

La cosa bella della giovane e talentuosa artista pescarese è che, come lei stessa afferma, se la canta e se la suona, in studio ma soprattutto sul palco, in una sorta di One woman band 2.0 in cui si destreggia abilmente tra microfono tastiere e macchine, rendendo il suo progetto ancor più suscettibile di ammirazione.

Tra intrecci di voci angeliche, parole dolcemente sussurrate, orientalismi e alfabeti immaginari ci si perde in un incubo di zucchero da cui è impossibile uscire. D’altronde avevo parlato di Lilia come di un’apprendista stregona, affermando che dandole tempo ci avrebbe stregato. Le sono bastati 8 mesi, niente male.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close