Menu

Recensioni

Iosonouncane – Die

2015 - La Famosa Etichetta Trovarobato
songwriting / sperimentale

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Tanca
2. Stormi
3. Buio
4. Carne
5. Paesaggio
6. Mandria

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Ha fatto passare cinque anni prima di rilasciare questo lavoro, che non si può esattamente definire “disco”: è un viaggio, un racconto, un’avventura divisa in sei tracce per comodità d’ascolto. Però non è che ve ne si può consigliare una in particolare, staccata dalle altre, tanto più che l’anticipazione già diffusa in rete è Tanca, l’inizio del percorso.

È un qualcosa che si scinde da tutto il resto, è un esperimento fatto di beat e testi, di tanti suoni mescolati e sovrapposti (cosa che forse da IOSONOUNCANE non ci si aspettava nemmeno ma le aspettative, con artisti di questo genere, non contano nulla).

Parte oscuro, nell’ambiente oppresso che è Tanca, e comincia a sgranare i suoi testi visionari e suggestivi senza risparmiarsi nulla. Poi cambia, recupera ritmo, inserisce passaggi solari, si rilassa e ricade nel baratro, facendo tornare suoni cupi e paesaggi al confine tra l’ecletticità e la schizofrenia. Rimangono sempre i testi, pura poesia impossibile da comprendere al primo passaggio, che suggeriscono invece di spiegare (come siamo abituati), paranoici e sognatori.

Mandria conclude riassumendo e reinterpretando, si riduce ad apoteosi ed unione di tutto e dà da sola l’idea di quanto sia possibile vivere la musica al di là degli schemi preconosciuti: IOSONOUNCANE ha in sé qualcosa di geniale, qualcosa di talmente nuovo da spaventare (all’inizio). Andrebbe messo su un piedistallo a parte, se non fosse che si correrebbe il rischio di uniformarlo al resto della musica italiana.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close