Recensioni

Vijay Iyer Trio – Break Stuff

2015 - ECM Records
jazz

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Starlings
2. Chorale
3. Diptych
4. Hood
5. Work
6. Taking Flight
7. Blood Count
8. Break Stuff
9. Mystery Woman
10. Geese
11. Countdown
12. Wrens

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Sempre più condensata di luci, suoni e immagini lucide, la musica di Vijay Iyer (piano) regala momenti di raffinata bellezza.
Lo straordinario talento del jazz moderno, nato e cresciuto nello stato di New York ma di origini indiane, esalta le sue armonie con futuriste porzioni di world fusion. Affiancato dagli ottimi Stephan Crump (double bass) e Marcus Gilmore (drums) dispensa una musica fluttuante ma anche aggressiva, quasi concettuale.

Un jazz nuovo con arrangiamenti  modernissimi (da ascoltare le incisioni indie di Hood) e uno sfondo d’avanguardia che desta sorprese nei toni tenui di Chorale e nella rutilante Countdown di John Coltrane, vera progressione free in un cd austero e mai omologato. Diptych e Work si moltiplicano di istanze colte europee, mentre le succose Blood Count e Break Stuff si consumano in liquide riprese, vera incarnazione del musicista cool del terzo millennio. L’amore per Chick Corea e Mc Coy Tyner lo sguardo sereno verso i suoi contemporanei come Jason Moran e Geri Allenrendono questo lavoro un vero evento.

L’arte del jazz con supremi impulsi creativi, giusti per diffondere l’idea afroamerica in varie latitudini e soprattutto alle nuove generazioni distratte da troppe ‘pulsioni’ elettroniche. Prodigioso e intimo.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

www.impattosonoro.it utilizza i cookies per offrirti un´esperienza di navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti l´impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Scoprine di più | Chiudi