Recensioni

Calvino – Gli Elefanti

2015 - Dischi Mancini
cantautorato

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. L’amaro in Bocca
2. Gli Astronauti
3. Milano Est
4. Gli Elefanti
5. La Perdita del Controllo
6. Ginevra
7. Blacky
8. Nuovo Mondo

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Viene da Milano e si sente, al di là dei rimandi espliciti, si adagia su un cantautorato di qualità che è difficile discernere dalla sua città di riferimento. Ha alle spalle un EP e evidentemente tantissimo ascolto di musica cantautorale italiana, presente più che passata, che ogni tanto sbuca in maniera più o meno preponderante.

Grande dominio della tastiera, che parte delicata ma non si rifiuta mai di giocare col ritmo e accompagna fino all’introspezione di Milano Est. Splendida in Ginevra, dove imposta un’atmosfera unica in grado di accogliere una voce vellutata perfetta: sono le due grandi protagoniste del disco, senza dubbio alcuno. La chiusura è affidata a Nuovo Mondo, in realtà tanto soffusa da sembrare spenta rispetto al resto, che si prolunga alla fine per troppi minuti.

La capacità poetica di Niccolò Lavelli è evidente dall’inizio alla fine, al di là di qualche scelta nei testi non sempre illuminanti (si potrebbe per esempio non concordare con “l’uomo guarda avanti / mentre l’astronauta / guarda nel vuoto” ma sono solo opinioni personali), e nonostante il tentativo di spostarsi verso un indie-pop forse più fruibile dal pubblico questo rimane un disco profondamente cantautorale così come probabilmente lo è l’animo dell’artista.

Qualche chicca e qualche passaggio meno fortunato fanno da cornice ad un lavoro solido, musicalmente riuscito e che si spera sarà in grado di trasportare Calvino abbastanza in alto, premesse e abilità non mancano di certo.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

www.impattosonoro.it utilizza i cookies per offrirti un´esperienza di navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti l´impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Scoprine di più | Chiudi