Recensioni

B. Dolan – Kill The Wolf

2015 - Strange Famous Records
hip-hop

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Lazarus
2. Graffiti Busters
3. Stay Inspired
4. Safety
5. Jailbreak ft. Buck 65, Aesop Rock & Dave Lamb
6. Run the Machine
7. Rats Get Fat
8. Who Killed Russell Jones
9. Alright
10. Memory Bombs
11. These Rooms

Web

Sito Ufficiale
Facebook

A 5 anni da “Fallen house, sunken city” torna l’atypical rapper from Providence con un disco coinvolgente, eterogeneo e che vede il consueto flow impegnato & attivista di B.D. supportato per l’occasione da un corposo mix di sonorità digitali e strumentali, un album che suona davvero bene in cuffia ma che suonerà ancora meglio live.

“Kill the wolf” è un disco che pur non stupendo per chissà quali sperimentazioni o innovazioni, gira benissimo dalla prima all’ultima traccia – ad eccezione forse della scentrata “Jailbreak” -, cambiando paesaggi sonori con un’impressionante facilità ed assecondando così egregiamente le tante tematiche affrontate dal rapper statunitense, social e non solo.
Difficile pertanto segnalare una traccia piuttosto che un’altra. C’è “Lazarus” con quel suo crescendo alla Asian Dub Foundation, “Stay Inspired” un gioiellino dal beat tribale + giro di basso che ciao! molto Beastie Boys, l’impegnata ed impegnativa “Safety” e pure la toccante live ballad “Who Killed Russell Jones”, dedicata a Ol’ Dirty Bastard.

Ma tutte le tracce, ripeto, colpiscono a fondo e si completano alla perfezione, valorizzando come meglio non si potrebbe le esigenze comunicative di Dolan, come d’abitudine diretto e mai banale, mai.
Bel dischetto, davvero!

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

www.impattosonoro.it utilizza i cookies per offrirti un´esperienza di navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti l´impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Scoprine di più | Chiudi