Recensioni

Le Madri Degli Orfani – La Grande Abbuffata

2015 - Fontana Indie Label 1933
rock / songwriting / lo-fi

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Crea il Mostro
2. Utopia
3. Lasciando Marsiglia
4. Gel
5. I Ricchi
6. La Stagione Fredda
7. Il Materasso
8. 1987
9. Due Ubriachi
10. Esperienze Di Un'Estate Sovietica
11. Le Api

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Non sono di certo nuovi sulla scena italiana, basta guardare la discografia, sebbene abbiano stentato a decollare per troppo tempo: sembra pian piano stiano emergendo dalla folla, spinti da live energici e una voglia di fare musica imprescindibile.

In controtendenza con buona parte della penisola riscoprono la tromba, nuovo ingresso nella formazione, e continuano per la loro strada guidati da due cantanti/chitarristi, senza cedere alle velleità dell’elettronica e mantenendo un suono coinvolgente e mai troppo pulito.
Grandi influenze, una base di testi pienamente cantautorale, una matrice rock che si concede sbavature punk quando necessario. Assaggiano molto e con grande maestria: Crea il Mostro è punk rock in levare, Lasciando Marsiglia è folk nella musica e nel testo, I Ricchi un’urlata di protesta, Il Materasso permea influenze ska, Esperienze Di Un’Estate Sovietica ricorda il punk italiano di vent’anni fa.

Non tutto è perfetto (Utopia è troppo disturbata, difficile godersela davvero, Due Ubriachi ripropone un rock con buoni margini di miglioramento) ma nel complesso è un gran disco, scritto e suonato con la voglia di fare musica senza per forza doversi piegare al pubblico ampio. Un gruppo che ripropone e sperimenta e sembra farlo sempre per la musica in sé, splendidamente.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

www.impattosonoro.it utilizza i cookies per offrirti un´esperienza di navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti l´impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Scoprine di più | Chiudi