Recensioni

Australasia – Notturno

2015 - Apocalyptic Witchcraft Recordings
atmosferic black metal / post-rock

Ascolta

Acquista

Tracklist

1.Nebula
2.Eden
3.Kern
4.Creature
5.Invisible
6.Haxo
7.Amnesia
8.Lumen
9.Notturno

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Non ci si può esimere dall’accogliere con calore il nuovo lavoro del polistrumentista pugliese Gian Spalluto, che torna con il suo secondo lavoro su lunga distanza a nome Australasia per mano dell’etichetta britannica Apocalyptic Witchcraft Recordings.

Ancor più che in passato, il nuovo album “Notturno” è un percorso introspettivo che trasmette ed amalgama con sorprendente spontaneità tormenti romantici in un impianto sonoro sempre in equilibrio tra black metal atmosferico e post-rock.
È un’opera che, come l’animo di chi suona e chi ascolta, si compone di strati e sfaccettature diverse ma indispensabili l’una all’altra. I giochi di chitarre, così come i tappeti di archi e i momenti di pianoforte, o ancora gli inserti elettronici, sono tutti elementi di un’espressività totale in grado di dipingere con uguale efficacia sia l’essenza del dolore (“Kern”, “Amnesia”) che quella della speranza (“Invisibile”, “Creature”).

Sono nove brani completi ed emozionanti quelli di “Notturno”, chiusi alla grande dal piano solista e crepuscolare della conclusiva title-track, perfetta summa di un percorso convincente che fa di Australasia una delle realtà più interessanti e ispirate del panorama post- nostrano.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

www.impattosonoro.it utilizza i cookies per offrirti un´esperienza di navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti l´impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Scoprine di più | Chiudi