Recensioni

Delendanoia – Odi Et Amo

2015 - Disco Dada
synth-pop / new wave

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Tra Parentesi
2. Maladie
3. Non Nevica Più
4. Cambia Un'Opinione
5. La Sorpresa
6. Non Apprezzo
7. Iperspazio
8. Il Diario Di Domani
9. False
10. Fotoromanza

Web

Sito Ufficiale
Facebook

I Delendanoia nascono nel 2010. E’ un duo composto da Klord e Violara, di Reggio Emilia. Il loro primo album, “Noia Estetica”, uscì nel 2011, sotto etichetta Disco Dada. Quest’ anno tornano, sotto la stessa label, con “Odi Et Amo”, uscito il 16 Ottobre.

Una produzione che ci porta indietro quaranta’ anni. In quegli anni dalle radici punk fiorivano gruppi come i Blondie, i Joy Division, Duran Duran, Eurythmics, Depeche Mode, anche i Litfiba, nati 1980. Dal post punk nacque così la new-wave da cui fiorirono abbondanti sottogeneri come il new romantic, il rock psichedelico, il synth-pop e molti altri.

I Delendanoia, probabilmente  appartenenti più al genere synth, sono oggi un ologramma di quell’ epoca. Se non fosse per la palese attuale qualità del mastering che ne prova la contemporaneità, potrebbero confondersi tra le autentiche band di quegli anni. Ascoltandoli, partendo da “Maladie”, il secondo brano dell’album, l’ atmosfera si tinge immediatamente di rosa. Ma quant’ è bella?! Nonostante la mia natura “macha” non posso fare a meno di muovere le spalle da una parte facendo cadere la testa dal’ altra e viceversa. Così per tre minuti e venti. Molto bella anche “Cambia un’opinione”.
La voce di Klord mi ricorda quella di Battiato, forse il timbro. Anche in “Il Diario Di Domani” ho questa sensazione. La metrica del canto mi porta invece ai Bluvertigo. Ho la conferma che questi Delendanoia sappiano bene quello che fanno.
Rimanendo in tema di paragoni, cosa ne pensate della somiglianza di Violara con Viola Valentino in “Comprami” del 1979? Cercatelo su Youtube e provate a non darmi ragione. E’ forte il sound a tratti simil-techno di “La sorpresa”. Dando attenzione al testo mi hanno anche strappato un sorriso.

“Odi Et Amo” è un disco che ci porta veramente indietro nel tempo, rivolto a tutti, ai nostalgici, ai nati negli anni 80, ai giovani affascinati da questo tipo di sonorità. E’ un album omogeneo, di facile ascolto e curato nella scelta dei suoni, dei vari synth e, come dicevo prima, anche nella tecnica del canto.

I Delendanoia sono un duo interessante, divertente, da seguire e, data l’ importanza del look in questo genere musicale, da vedere almeno una volta dal vivo.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

www.impattosonoro.it utilizza i cookies per offrirti un´esperienza di navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti l´impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Scoprine di più | Chiudi