Gioco D’Amore, di Sam Raimi


Scheda

Titolo originale: For love of the game
Nazione: USA, 1999
Regia: Sam Raimi
Soggetto: Tratto dal romanzo: “La Partita Perfetta”, pubblicato nel 1991 da Michael Shaara
Sceneggiatura: Dana Stevens
Fotografia: Caleb Deschanel
Montaggio: Arthur Coburn e Eric L.Beason
Musica: Basil Poledouris
Genere: Commedia
Durata: 137'
Cast: Kevin Costner, Kelly Preston, Johm C.Reilly, Jena Malone, Brian Cox, J.K.Simmons
Produzione: Armyan Bernstein e Amy Robinson
Distribuzione: Universal
Voto: 7

Billy Chapel , lanciatore dei Detroit Tigers, è a un bivio della propria carriera: la squadra nella quale gioca è a un passo dall’essere ceduta a una nuova proprietà, lui, dopo diciannove stagioni, dall’essere spedito ai Boston Red Sox e la donna che da cinque anni ama sta per recarsi definitivamente a Londra; Nel mezzo di tutto questo i Tigers stanno per scendere in campo contro i New York Yankees, per una delle ultime gare della stagione regolare.

Lo sport preferito da Kevin Costner lo vede per la terza volta nel ruolo di protagonista dopo le precedenti discese in campo in occasione di Bull Dhuram e per il pluri-osannato L’uomo dei sogni. In questa nuova pellicola il premio oscar di Balla coi Lupi dipinge un giocatore sempre innamoratissimo del passatempo ‘made in USA’ per antonomasia, in grado di creare miti, leggende da narrare ai ragazzini, oltre a molti chili di Pop corn e Hot dog da sbranare nel corso di gare fiume; nel mezzo si dipana una storia di amore e di vita privata narrata sotto forma di un analessi che si srotola nel corso della possibile ‘partita perfetta’ di Billy, al quale si aggiunge un cast ben assimilato dove l’amico fraterno di Billy è interpretato da John C.Reilly e Jane, la sua fiamma prossima alla partenza direzione Regno Unito, è invece interpretata da Kelly Preston Travolta. Il baseball viene quindi impiegato quale pretesto per raccontare la vita normale di un campione sul viale del tramonto e per spiegare anche a chi non è avvezzo al ‘batti e corri’ cosa significhi sacrificarsi per qualche cosa che si ama, che si tratti di una donna o del proprio mestiere.

Dirige Sam Raimi, prima, ma non troppo, di essere travolto dal successo di Spiderman.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni Cinematografiche

www.impattosonoro.it utilizza i cookies per offrirti un´esperienza di navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti l´impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Scoprine di più | Chiudi