Recensioni

Death In Rome – Barbie Girl / Pump Up The Jam

2015 - Hau Ruck! SPQR
neo folk

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Barbie Girl(Aqua)
2. Pump Up The Jam(Technotronic)

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Death In Rome non è solo fare il verso ai Death In June ma è anche un importante e storico libro di Robert Katz. Cosa c’è dietro questo progetto che in pochissimo tempo ha registrato il sold out del primo sette policci e un più che discreto riscontro su youtube?

Avete presente il folk apocalittico di Douglas Pearce? Le atmosfere dannate e militaristiche dei primi Der Blutharsch? Le più recenti interpretazioni ad opera del progetto Rome? Benissimo! I Death In Rome sono un collettivo aristico che parte da queste influenze e interpreta, in modo autonomo, delle gaie hit proveniente da tutto il mondo. Saliti alla “ribalta” con la cover di Wrecking Ball (Miley Cyrus) e di Diamonds (Rihanna), sono stati notati dalla Hau Ruck! SPQR, la quale ha deciso di produrre un interessante sette pollici.

Sul lato A si trova una folkeggiante e ossessiva cover di Barbie Girl (Aqua). You can touch, you can play, if you say: “I’m always yours”. Curioso anche il finale, improvviso e drastico, che rimanda a pezzi come But, What Ends When the Symbols Shatter?(Death In June). Girando lato, la canzone che viene proposta è Pump Up The Jam (Technotronic). Rimane una base danzereccia che serve a non spezzare gli intrecci con il gruppo dance belga di fine anni ottanta e che dona al pezzo un mood molto weird. Oscuro e destabilizzante mentre attira magneticamente e stimola la curiosità al tempo stesso.

I Death In Rome sono un gruppo di artisti che va assolutamente seguito; sono una boccata di aria fresca nella scena neofolk. Sicuri di sé ma con la voglia di giocare e divertirsi. Non si prendono troppo sul serio ma non sono nemmeno dei fancazzisti. Complimenti, come sempre, alle scelte musicali della Hau Ruck! SPQR.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni