Recensioni

O – Pietra

2015 - Grindpromotion
hardcore / black-metal

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Morire
2. OXO
3. Maledetto
4. Splende
5. Osmio

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Avevamo lasciato gli O (o Circular Sign) con un interessante disco di debutto in cui, nonostante le influenze evidenti dei Converge e di un certo post-hardcore, certe intuizioni “nere” facevano pensare ad una possibile e interessante evoluzione.

Ebbene, con questo “Pietra” la band è riuscita a quadrare il cerchio (e ci mancherebbe altro visto il loro nome).
Laddove i Celeste rappresentano la parte più catartica e monotona, e i The Secret quella più ferale e intransigente, gli O tagliano via la quasi totalità delle caratteristiche più classicamente hardcore (presenti ancora in un certo tipo di cantato e nella pesantezza nel loro sound) dando spazio a una scrittura più diretta, e intensa.
I tre minuti scarsi di “OXO” ne sono l’esempio perfetto, con un’atmosfera che si fa più claustrofobica e le chitarre che disegnano riff dissonanti a metà tra il black-metal classico e quello più contaminato e d’avanguardia.
La voce stessa si inserisce molto bene nell’evoluzione dei pezzi risultando, come nei cambi atmosferici di “Splende”, estremamente versatile.
A chiudere questi ventidue intensi minuti, la lunga “Osmio” episodio dall’incedere lento e funereo.

Per il sottoscritto “Pietra” rappresenta, insieme a “Watershed between Earth and Firmament”degli A Clearing Path, uno dei migliori esempi Italiani di crossover tra due generi (black-metal e Hardcore) che, pur essendo più vicini di quanto si possa immaginare, raramente hanno trovato una forma così efficace.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

www.impattosonoro.it utilizza i cookies per offrirti un´esperienza di navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti l´impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Scoprine di più | Chiudi