Recensioni

Neronoia – Mi Piaceva Una Vita

2015 - Eibon Records
spokenword / dark wave / noise

Ascolta

Acquista

Tracklist

1.Fase 1 Regali di Carne
2.Fase 2 Confetti Colorati
3.Fase 3 In Cammino
4.Fase 4 Mano Nella Mano
5.Fase 5 Muri Bianchi
6.Fase 6 Dubbio
7.Fase 7 Il Buco Nel Pavimento
8.Fase 8 Volo Tranquillo
9.Fase 9 Un Lampo D'acciaio
10.Fase 10 Perdonami

Web

Sito Ufficiale
Facebook

E quale è di pazzia segno più espresso che, per altri voler, perder sé stesso? Questa citazione dell’Ariosto è perfetta per descrivere il viaggio che si è costretti a fare durante l’ascolto di uno dei dischi più appassionanti del 2015. Mi Piaceva Una Vita dei Neronoia è un disteso percorso tra rumore, spoken word e intrecci dark ambient\wave.

La Eibon Records è una di quelle piccole ma grandi etichette italiane per cui andare fieri. Un catalogo folto e molto variegato è il segno di una lunga carriera lavorativa. All’interno del catalogo tanti nomi importanti della scena underground italiana, giovani leve e uno sguardo a tutto ciò che si ascolta al di fuori dei nostri confini. Nella scuderia di questa etichetta si trovano due gruppi storici come Canaan e Colloquio che sono giunti ad una perfetta fusione grazie al progetto Neronoia. Progetto brillante e poliedrico che è maturato anno dopo anno. Se Un Mondo In Me era una diamante grezzo di infinita bellezza e ruvidità, Mi Piaceva Una Vita è una precisa ferita chirurgica che fa uscire fiotti di sangue e sa dove far male. Tutto è confezionato in modo preciso, maniacale e con una interessante veste grafica. All’interno di questo guscio fatto di carta e colla viene raccontato, in capitoli, il diario di un pazzo. Di un folle. La componente rumoristica e ambient si intreccia in modo minimale e ossessivo alla voce principale\secondaria generando scape ancestrali e vorticosi. Le parole sono sia sapientemente decantate che magicamente scritte. Il lavoro è solido, complesso, quasi fuori da ogni ottica di semplificazione. È un viaggio talmente sincero e profondo che non risulta facile da percorrere. L’ascolto procede per piccoli passi, quasi per paura di confondere le fobie di questo povero pazzo con le nostre illusioni. Un lavoro fuori dal tempo, fuori da quell’ottica moderna e pretenziosa di fare troppi dischi e tutti molto simili. La bellezza sta proprio qui, non nell’usufruibile ma nel reale, nel coinvolgente, nello spirituale e nelle derive più oscure dell’anima umana.

Non serve parlare troppo di Mi Piaceva Una Vita del progetto Neronoia perché è un disco che va vissuto. Amato. Apprezzato e diffuso. È uno stupendo lavoro che non può mancare nella collezione di tutti gli appassionati della musica underground italiana. Mi hanno chiamato folle; ma non è ancora chiaro se la follia sia o meno il grado più elevato dell’intelletto, se la maggior parte di ciò che è glorioso, se tutto ciò che è profondo non nasca da una malattia della mente, da stati di esaltazione della mente a spese dell’intelletto in generale.

Listen: http://www.eibonrecords.com/samples/Neronoia_una_vita/01_Fase_1.mp3

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

www.impattosonoro.it utilizza i cookies per offrirti un´esperienza di navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti l´impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Scoprine di più | Chiudi