Recensioni

The Bastard Sons Of Dioniso – Sulla Cresta Dell’Ombra

2016 - Believe
rock / alternative

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Io Non Compro Più Speranza
2. Sulla Cresta Dell'Ombra
3. Trincea
4. L'Amor Carnale
5. Ti Sei Fatto Un'Idea Di Me
6. Versa La Mia Testa
7. Suite Judy Blue Eyes
8. Samurai
9. Precipito
10. Rumore Nero
11. Vorrei un déjà-vu
12. Sangue Stasera

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Inutile ricordare da dove proviene la loro fama a livello mediatico, che sarà sempre e comunque un pochino superiore a qualsiasi Bastard Sons of Apollo oppure of Marte o ancora of Giove, ma ormai sono passati troppi anni per pensare che campino ancora di quella gloria, e se ancora non sono stati risucchiati violentemente da questo mercato coi denti affilati che spolpa e sputa senza ringraziare, significa che forse quelle prime edizioni erano veramente di un livello superiore rispetto al piattume elettronico anglofono di oggi, dove la rivoluzionaria novità è (udite udite) il cantante pop che canta in italiano (che infatti ha vinto per un perverso orgoglio patriottico).

“Aspetta, questo nome mi è familiare…” eh sì, ci credo, la televisione crea ancora ancora una memoria collettiva più potente e duratura di internet; ed è brutto, non credete, pensare che oggi i “nuovi” TBSOD fanno le pubblicità per Vodafone e Mediaset Premium?

Ve lo dico io, è brutto. Ma se sotto sotto “L’Amor Carnale” risvegliava in voi quello che risvegliava in me (questo è da leggere col vocione di V), e cioè sognare che quella rabbia, quei temi un po’ borderline avrebbero potuto rappresentare la musica “mainstream” italiana allora ho una notizia: i The Bastard Sons Of Dioniso oggi non sono mainstream grazie a Dio, ma non hanno smesso di vestire i loro panni neanche quando il mercato gli ha preferito Giusy Ferreri, che ad oggi pur di non sparire dalla cronologia di Chrome dell’italiano medio si sta reinventando cubista improvvisata a pochi – troppi pochi – anni da quando si era improvvisata interprete imbarazzante di Rino Gaetano: ditemi se non è arrivata alla frutta.

“Sulla Cresta Dell’Ombra” è una specie di Greatest Hits che ripercorre i più grandi successi del gruppo riprodotti in chiave acustica, che da risalto alle voci – tutte e tre principali e interscambiabili – le quali si armonizzano a meraviglia e creano un’atmosfera un po’  retrò, country. C’è poi una cover in inglese della lunga “Suite: Judy Blue Eyes” del gruppo Crosby, Stills, Nash & Young e anche due inediti. Il disco è in uscita il 22 gennaio per Fiabamusic.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

www.impattosonoro.it utilizza i cookies per offrirti un´esperienza di navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti l´impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Scoprine di più | Chiudi