[Anteprima Streaming]: TSO – In-sanity

TSO-foto05

TSO è il nome di questa potente band che suona sludge/rock blues/alternative rock; “In-­sanity” è il loro album di esordio, in uscita per Irma Records, storica etichetta bolognese, il prossimo 26 febbraio.

Il progetto arriva da Trieste ed i musicisti che gli hanno dato vita sono tutt’altro che debuttanti: Andrea Abbrescia (che molti ricorderanno nei Lume assieme all’amico e concittadino Franz Valente de Il Teatro degli Orrori, ma anche negli Elbow Strike, Love in Elevator) alla chitarra e voce, Marco Abbrescia (Sloth Machine) al basso e Tobia Milani (Doppia Personalità) alla batteria. I brani sono stati composti da Andrea assieme al fratello Marco.

«È un tso (trattamento sanitario obbligatorio) che, simbolicamente, facciamo noi alla società. Ci chiediamo: chi sono i veri matti? Quelli che impazziscono e mollano tutto o quelli che disintegrano se stessi e gli altri per rincorrere uno status, un improbabile successo?», spiega il frontman della band, ad indicare come la musica possa essere una cura a molti malanni che ci affliggono. Da qui il titolo dell’album, che sottolinea il labile confine tra salute e malattia.

“In-­?sanity” è un lavoro di sei brani che si muovono nei territori sonori di Alice in Chains e Neurosis. Oltre a questi, sullo sfondo, può emergere qualcosa degli altri ascolti massicci dei Tso: QOTSA, Nirvana, Soundgarden ed in generale il grunge anni ’90; King Crimson, il progressive anni ‘70, i Genesis, i Black Sabbath, i Led Zeppelin, i Beatles.

In anteprima streaming assoluta per ImpattoSonoro.

«Una certa oscurità mi viene dal disinteresse nel cercare la sicurezza che tutti vogliono. Spesso il rincorrere frenetico e sistematico degli stereotipi di questa società come casa, famiglia perfetta, soldi… diventa l’arrivismo che distrugge anche il pensiero più positivo, la costrizione che distrugge la creatività. Èquesta la follia vera. La musica mi ha sempre aiutato… allo stesso tempo,in un sistema dove l’arrivismo, il successo, il potere sono in prima linea, la creatività rischia dirimetterne», commenta Andrea Abbrescia.

Registrato e mixato da Francesco Bardaro al Track Terminal Studio. Batterie registrate da Antonio Cecco, Jambo Gabri Studio.
Copertina e Artwork: Andrea Abbrescia e Giulia Brainich.
Grafica: Sami Decane

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

www.impattosonoro.it utilizza i cookies per offrirti un´esperienza di navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti l´impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Scoprine di più | Chiudi