Recensioni

Aquefrigide – Dinosauri

2016 - Subsound Records

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Inumana
2. Bowie
3. Malumore
4. Demoni
5. Igloo
6. Mai
7. Cellula
8. Veleno (Hell Rmx)
9. Pura Vida
10. Sale
11. Vipere

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Dinosauri è il nuovo disco del progetto Aquefrigide che, dopo sette anni di assenza, torna con undici tracce lancinanti e devianti per un viaggio annichilente nell’animo umano. Dinosauri esce per Subsound Records con distribuzione Goodfellas e Code7/Phd.

Aquefrigide è un progetto italiano che nel lontano 2005 ha stupito in molti per la sua formula sonora aggressiva, per il cantato in italiano e per i testi talmente intensi e “svalvolati”, tanto da sembrare spesso il diario di un alieno. La Razza, nel 2009, riconferma qualità e forma del progetto e ne eleva i lati positivi. Dinosauri ha una copertina che piacevolmente sembra rimandare allo stesso La Razza e pare la proiezione onirica di un sogno andato a male. Sonoramente siamo in un vortice violento, assassino e cupo. Deliri noise\punk dei giapponesi High Rise (dagli anni 80 con furore) si fondono con l’industrial metal degli KMFDM e ad una versione più speed di Die Befindlichkeit des Landes degli Einstürzende Neubauten.
Il disco è anticipato dalla canzone Malumore e rappresenta una buona visione d’insieme del nuovo album. Gli elementi industriali e elettrici prendono il sopravvento, una sega elettrica taglia la carne, citazioni vengono schizzate dentro l’orecchio e rumori fluttuanti fanno vibrare le casse. Testo crudo e duro ma facilmente ricordabile e cantabile. Dinosauri è un disco con un po’ di non-sense e molta personalità.
Non deve però spaventare l’ascoltatore, poiché esso risulta molto orecchiabile, piacevole all’ascolto, facilmente assimilabile e privo di cali di stile o qualitativi. Alcuni pezzi, come Bowie, sono addirittura catchy e non si riesce a smettere di sentirli. Sono presenti, come in passato, delle tracce più lente e intime che rendono il tutto ancora più interessante. Igloo, Cellula, Pura Vida sono i primi nomi che mi vengono deliziosamente in mente. Il disco si conclude con Vipera, la traccia più bella e meglio riuscita, vera e propria ciliegina (marcia) sulla torta (scaduta).

Dinosauri
soffre la competizione con La Razza e con Un Caso Isolato? Sicuramente no, anche se allo stesso tempo sicuramente non supera i livelli dei precedenti album, pur mantenendosi su valori altissimi che ne faranno uno dei dischi più interessanti di questo 2016 italiano.

La produzione made in Aquefrigide è stata molto discontinua in questi anni. Musicalmente e commercialmente fuori da ogni ottica di mercato ma sicuramente seducente da ascoltare e intensa da vivere. Dinosauri è uno di quei dischi che in Italia escono raramente e che non andrebbero fatti finire nel dimenticatoio.

Ascolta lo streaming integrale di Dinosauri in esclusiva.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

www.impattosonoro.it utilizza i cookies per offrirti un´esperienza di navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti l´impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Scoprine di più | Chiudi