Recensioni

Senatore – Bisogni Primari

2016 - INRI
synth pop

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Intro
2. A Sangue Gelido
3. Gli Avvocati
4. Bisogni Primari
5.Ll’Anticiclone del Nord
6. Shampoo
7. Disciplina Zen
8. Un Crollo Mistico
9. Qualche Scintilla
10.La casa del Popolo
11. Tipi Classici

Web

Sito Ufficiale
Facebook

I Senatore fanno synth pop e ne vanno parecchio fieri. Sarà perché riescono a spingersi così oltre le barriere del luogo comune da farsi apprezzare da subito anche all’ascoltatore abituato a limitarsi a guardare il pop da lontano.

Rilanciano a molti altri gruppi, italiani e non, con pezzi che ricordano Cosmo e i Drink to Me e altri che catapultano negli anni ’80, nelle canzoni impossibili da non cantare dei primi 883, senza dimenticarsi di una matrice che ha basi ben profonde nel rock.

Aggiungono uno slancio dance che fa capolino ben più di una volta, dei bassi grassi e carichi che non si vergognano di spingere, testi ironici ma cantati sul serio, parole e frasi che sembrano illuminanti ma rimangono immerse nell’atmosfera divertita dalla vita che permea l’intero disco.

I Senatore fanno ballare, fanno muovere, prendono inevitabilmente l’orecchio, mescolano un po’ di generi con l’idea ben chiara che la sperimentazione è la prima generatrice del synth pop odierno. All’inizio non è immediato prenderli sul serio ma ci si adatta subito, catturano in una rete fatta di suoni che ricordano luci, brillantini, feste incredibilmente belle vissute con la malinconia nel cuore.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

www.impattosonoro.it utilizza i cookies per offrirti un´esperienza di navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti l´impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Scoprine di più | Chiudi