Recensioni

Microspasmi – Come 11 Secondi

2016 - Self
hip-hop

Ascolta

Acquista

Tracklist

    1. Tutta la verità
    2. Prima i soldi e poi le rime feat.Egreen
    3. Incubi Letali
    4. Che ore sono feat. Dargen D’ Amico
    5. La gente è strana
    6. Le storie finite male
    7. Nell’iperspazio feat. Jack The Smoker & Ensi
    8. Nell’occhio del ciclone
    9. Rifarei tutto
    10. Tutto e subito
    11. Segni feat. Lord Bean & Fritz Da Cat

Web

Sito Ufficiale
Facebook

11 anni sono tanti, certo. Ma se lasci un segno profondo come quello lasciato da Medda & Goedi possono davvero apparire “Come 11 secondi”.

Ed è incontrovertibilmente così con questo nuovo lavoro, come da prassi con un numero nel titolo e che si rivela fin da subito quale perfetto sequel di “13 pezzi per svuotare la pista” (2003) e “16 punti di sutura” (2005), grazie ad un’intesa spontanea e fresca come alle origini, alle produzioni di Goedi sostanzialmente hip hop ma sempre con influenze attuali+internazionali+trasversali e ad un Medda ancora abilissimo costruttore & distributore di rime.

“Come 11 secondi”, oltre a suonare decisamente bene, colpisce perché ha il merito di non essere una mera e banale riproposizione del passato, non è un revival finalizzato a monetizzare in un momento nel quale il rap in Italia è business assoluto e vero fenomeno di massa. Tutt’altro! È un disco che suona coerente ma allo stesso tempo differente ed evoluto, che non campa sulle proprie origini ma che, pur rivendicandole, riesce a suonare ancora una volta nuovo e avanti.
11 tracce che fanno muovere cranio ed articolazioni ma che contestualmente agevolano riflessioni tutt’altro che banali e che, seppur trattando anomalie oramai consolidate e iper note della società attuale, riescono a farlo con stile ed il giusto grado di irriverenza, nessuna prosopopea o altarino dal quale proferire il verbo, solamente tanto realismo ed un ben dosato mix di ironia, amarezza e faccia tosta.

Insomma, un ritorno assolutamente da primissima classe del rap. Che come +/- diceva il celebre aforista papillon dotato ”Tutto passa. E, purtroppo per fortuna, talvolta ritorna”.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

www.impattosonoro.it utilizza i cookies per offrirti un´esperienza di navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti l´impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Scoprine di più | Chiudi