Recensioni

Remo De Vico – Five Door Handles

2016 - 610995 Records DK
experimental / soundtrack / avant-garde

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. The Road To Machu Picchu
2. If You Disappear, The Vacuum...
3. Nemeton
4. Kikeon
5. Little Revelation

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Probabilmente ci troviamo di fronte ad uno dei personaggi più interessanti della musica ai tempi della distribuzione liquida.
Con il suo Five Door Handles, Remo De Vico, ci mette di fronte a cinque grandi porte, ma attenzione non ci viene chiesto di sceglierne una, dobbiamo esclusivamente tirare le grandi maniglie e godere delle atmosfere che si trovano dietro ogni soglia.
Un esercizio compositivo come pochi, questi venti minuti di sublime musica ci portano alla memoria un bagaglio culturale che può andare da John Cage a Piero Umiliani fino a Brian Eno.

In questo disco possiamo ammirare tutte le sfaccettature timbriche e l’eterogeneità strutturale che è tipica della musica di R. De Vico. Nonostante ci siano richiami Noise, Ambient, Pop non possiamo circoscrivere questo personaggio in un genere ben definito. La sua pennellata è unica.
Con il primo brano The Road To Machu Picchu ci porta in una dimensione onirica, un loop cattivo e dolce allo stesso tempo, riusciamo a vedere a distanza la meta ma non possiamo toccarla.
Dietro la seconda porta c’è If You Disappear, The Vacuum… un volto di donna lontano e un pensiero melanconico.
Nemeton e Kykeon sono due brani dalla grande propensione lisergica, se il primo risulta magmatico e capace di balzi spazio temporali notevoli, il secondo è più minimale ma non meno immaginifico, ricordiamo ai nostri lettori che il Kykeon era una bevanda allucinogena consumata durante i misteri di Eleusi in onore di Persefone.
Tirando l’ultima maniglia possiamo arrivare a Little Revelation, il carattere ambient del finale ci fa capire che nonostante grandi voli pindarici ci troviamo di fronte ad una commedia o comunque un viaggio finito decisamente bene.

Sono sicuro che ascoltando Five Door Handles la rivelazione che avrete sarà tutt’altro che piccola e il tempo passato per ascoltare buona musica indipendente sarà fruttuoso. Remo De Vico, con questo lavoro mette in mostra il suo potere alchemico e pittorico nei confronti della materia sonora, personaggio di secondo piano della scena musicale ma sicuramente secondo a pochi per quanto riguarda la qualità espressiva.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

www.impattosonoro.it utilizza i cookies per offrirti un´esperienza di navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti l´impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Scoprine di più | Chiudi