Recensioni

Surya – Apocalypse A.D.

2016 - Argonauta Records
post-metal / doom

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Dark clouds gathering
2. Aghora
3. Prometheus
4. Dark light
5. Apocalypse A.D.
6. Resurrection of Care

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Il Dio del sole nella religione induista, Surya appunto, si fa largo tra la tenebra nebbiosa di un mondo in disfacimento nel voluminoso esordio di questo quartetto londinese devoto alle frange più alternative della musica pesante.

Fraseggi imponenti che emergono un pezzo per volta dal caos strumentale, da rumore industriale, da bordoni di cacofonie, manciate di sabbia del lontano Mojave, flash dei primi Neurosis, sinfonie strumentali con chitarre gemelle come nei Pelican della sponda plutoniana della notte, sempre attenti a non rinunciare a quel groove nascosto che scuote testa e piedi in chi ascolta. Telegrammi vocali senza melodia alcuna, piattamente recitati come nel bollettino dell’ultima Cronaca dal Fronte di Guerra. Paiono farsi carico di tutti i malesseri del consumismo occidentale e la cupezza della visione quasi contraddice l’energia luminosa della divinità stessa (Dark Light, prorpio come recita il titolo di uno dei pezzi forti).

Ma c’è una crepa in questo muro di piombo, da cui percola fugace un sentimento di mesta misericordia che redime un album dal riverbero importante, pur se destinato alla nicchia. Vale un ascolto.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

www.impattosonoro.it utilizza i cookies per offrirti un´esperienza di navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti l´impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Scoprine di più | Chiudi