Recensioni

Moder – 8 Dicembre

2016 - Glory Hole Records
hip-hop

Ascolta

Acquista

Tracklist

01. John Fante feat. DJ Nersone & DJ 5L (prod. Danny Zannoni)
02. Viale Roma feat. Stephkill & Gloria Turrini (prod. XXX-Fila)
03. Mauro E Tiziana (prod. Orazio Magri)
04. La Volpe E L’Uva (prod. DJ West)
05. Tra I Denti feat. Ladyjulss (prod. DJ Seed)
06. Il Codice Di Perelà (prod. DJ Seed)
07. Stanne Fuori feat. DJ Nersone & DJ 5L (prod. Zesta)
08. 8 Dicembre feat. Gloria Turrini (prod. DJ Seed)
09. Paludi feat. DJ Nersone & DJ 5L (prod. DJ Seed)
10. Graffi feat. DJ Nersone & DJ 5L (prod. Danny Zannoni)
11. Ti Chiamo Quando Arrivo feat. Hyst (prod. DJ Seed)
12. Zanne D’Avorio feat. Gloria Turrini (prod. KD-One)
13. Buonanotte Paranoia feat. Lord Assen (prod. Jenio)
14. È Arrivata (prod. KD-One)
15. Buonanotte (prod. Francesco Giampaoli)


Web

Sito Ufficiale
Facebook

Dalle ceneri dei sottovalutati Il Lato Oscuro della Costa, dopo “La città verrà distrutta domani” gioiellino anno 2012 ad opera degli ahi noi estemporanei Occhi di Astronauti, ecco Moder alle prese con il primo lavoro da solista. Ed altro colpo di fulmine grazie a rime intime e sincere adagiate su strumentali varie, gradevolissime e sostanzialmente classic.

“8 dicembre” è un album profondamente autobiografico, con Moder che “quando scrivo addosso non ho niente sono come nudo” e dunque (si) racconta in maniera aperta, senza filtri ne tanto meno pose o slogan. Il ravennate riesce a comunicare esperienze e vicissitudini personali in maniera decisa e potente – “quando rappo non mi sfogo mi svuoto le palle” -, non lasciando spazio ad autocommiserazione, malinconia ne tanto meno apatia.

“Questo non è un disco questo è il mio psichiatra“ descrive infatti in maniera tanto semplice quanto precisa il rapporto di Moder con “8 Dicembre”, un sorta di lettino virtuale sul quale consuntivare i primi 30 anni e spiccioli di vita (è del 1983) con il fine ultimo di arrivare alla catarsi e poter poi ripartire alleggerito di zavorre e pesi.

“8 Dicembre” riesce nella difficile impresa di arrivare bene ed agile a pancia, cuore ed orecchio, grazie allo stile ed al talento lirico di Moder ben supportato da sonorità rotonde ed orecchiabili. E questo dall’inizio alla fine, con le 15 tracce tutte scorrevolissime e dal loop facile facile, anche se una particolare menzione va per la title track, il primo singolo “Mauro e Tiziana”, “Il codice di Perelà” e la conclusiva “Buonanotte”.

Disco davvero pregevole e, auspico, primo di una lunga serie.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

www.impattosonoro.it utilizza i cookies per offrirti un´esperienza di navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti l´impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Scoprine di più | Chiudi