Recensioni

Soviet Soviet – Endless

2016 - Felte / Black Candy
shoegaze / punk / new-wave

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Fairy Tale
2. Endless Beauty
3. Remember Now
4. Going Through
5. Star
6. Pantomime
7. Rainbow
8. Surf A Palm
9. Blend


Web

Sito Ufficiale
Facebook

È sempre un piacere avere a che fare con realtà italiane in grado di farsi valere anche e soprattutto all’estero. Parliamo dei Soviet Soviet e del loro ultimo album Endless uscito per la californiana 
Felte Records in collaborazione con la fiorentina Black Candy Records.

Endless è una storia intensa, una cosa pura che racconta un passato, un ragionamento introspettivo e personale, ma anche una metamorfosi, il passaggio ad una nuova esistenza. Fedeli al sound degli inizi, a tre anni di distanza da Fate propongono un lavoro che dà molto spazio alla musica e ai due strumenti portanti, basso e chitarra, entrambi sporchi e graffianti, fautori di sonorità avvolgenti tanto da suonare una spanna sopra gli altri: sono le loro melodie a tratti noise a subire la forza delle distorsioni riuscendo a coprire tante di quelle frequenze da creare un muro sonoro invalicabile.

La formazione pesarese, maturata negli anni macinando live dal Messico all’Europa dell’Est, non risparmia riff taglienti e di inesorabile efficacia, le tracce rispettano tutte un certo mood dettato 
dal trio riuscendo ad intrattenere senza annoiare. Da Endless Beauty a Going Through, passando per Pantomime e Surf a Blam, Endless è un agglomerato di scariche elettriche da far drizzare i capelli al groove sempre costante e trascinante della batteria.
Quello dei Soviet Soviet è un sound in costante espansione che si lascia alle spalle il suo lato minimale per dar spazio a molto altro. È a questo punto che possiamo finalmente lasciar perdere le solite etichette svincolando Endless da ogni genere e sottogenere. Tra sperimentazione e fugace romanticismo, notiamo anche una ricerca non solo sonora ma anche legata alla scelta delle linee vocali incastrate da manuale negli arrangiamenti sempre interessanti. 

La storia dei Soviet Soviet è costellata di successi e di tante soddisfazioni, in un cammino che li vede calcare i palchi europei e non dal 2008 e che riceve una certa accoglienza da un pubblico sempre in grande crescita. Saranno di nuovo in tour toccando le mete europee più ambite, passando per la Russia prima di fare una salto negli States: nulla di nuovo per i Soviet Soviet, sempre all’altezza delle aspettative, riuscendo molte volte anche a stupire. Ed è lecito aspettarci ancora molto.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni