Recensioni

Umberto Maria Giardini – Futuro Proximo

2017 - La Tempesta Dischi
songwriting

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Avanguardia
2. Alba boreale
3. A volte le cose vanno in una direzione opposta a quella che pensavi
4. Il vento e il cigno
5. Ieri nel futuro proximo
6. Dimenticare il tempo
7 Caro Dio
8. Graziaplena
9. Onda
10. Mea Culpa


Web

Sito Ufficiale
Facebook

Umberto Maria Giardini ha fatto centro di nuovo, o forse sarebbe meglio dire “anche questa volta”.

Proprio così, il suo nuovo album intitolato Futuro Proximo rappresenta alla perfezione lo stato di grazia del già consacrato cantautore. Dovessimo citare un punto di forza di Umberto Maria Giardini potremmo dire che il suo modo di fare musica difficilmente possa esser paragonato a qualcosa di già sentito e che gli schemi, di qualsiasi tipo, sono completamente disintegrati dall’ex Moltheni. Futuro Proximo è proprio questo: avanguardia musicale, sperimentazione, dolcezza ed una sconfinata voglia di scoprire qualcosa di nuovo tra le fila della musica italiana. Brani come Onda e Caro Dio valgono sicuramente molto di più di tutti i singoli che in prima persona ho ascoltato negli ultimi mesi (sarà pure colpa di Sanremo).

Il disco, in conclusione, è una boccata d’ossigeno per chi nella musica cerca sempre qualcosa di nuovo che non sia una mera e sterile voglia di innovazione ma bensì una travolgente onda che partendo da chissà quale remoto luogo, travolge ed incanta, distruggendo e lasciando tutto intatto. Umberto Maria Giardini resta sempre tra i più bravi.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni