Menu

Recensioni

Mood – Out Loud

2017 - Upupa Produzioni / To Lose La Track / Irma Records
post-rock / noise

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Banjingo
2. G-OP
3. Macedonia
4. Roller Coaster
5. (a sip of) Milkshake
6. Milkshake (mouthful)
7. A!A!A!
8. Natura
9. Zucchero di canna


Web

Sito Ufficiale
Facebook

Tornano a distanza di due anni i Mood, duo strumentale chitarra e batteria originario di Finale Emilia, che dopo aver fatto diviso il palco con Zeus, Calibro 35, Delta Sleep, Bachi da Pietra, Three Second Kiss, decide di mettersi di nuovo alla prova.

Edito per Upupa Produzioni, To Lose La Track ed Irma Records, Out Loud segna un nuovo inizio per la band emiliana che opta per una formula più eterogenea, spaziando e impressionando senza esagerare: GO-P, Rollercoaster e A.A.A. sono solo tre esempi di quanto già affermato, brani frutto di un processo di scrittura libero ed incondizionato, svincolato quindi da ogni tendenza immediatamente riconducibile al sound di altri artisti, proponendo quindi uno stile personale e caratteristico. Out Loud dei Mood si discosta molto dall’omonimo esordio: i due ragazzi osano e possono permetterselo, ecletticità
e ingegno legano tecnica ed espressione, fornendo pane per i denti di chi prima di tutto cerca emozioni all’interno di arrangiamenti originali e d’impatto.

Nonostante la complessità di strutture atipiche presenti nelle 9 tracce che compongono il loro freschissimo lavoro in studio, è difficile rimanere inerti dinanzi lo spessore artistico di una band che già dai primi minuti coinvolge e incuriosisce con virtuosismi e composizioni roboanti, altisonanti. Parliamo tuttavia di un album per pochi eletti, in modo particolare per gli amanti delle formazioni minimali, soluzione questa che continua a garantire qualità, consolidatasi ormai anche nel nostro Paese.

Chiudono il cerchio con Zucchero di Canna, in cui un intreccio di arpeggio di chitarra ed un groove di batteria si intrecciano in modo impeccabile, ineccepibile, preparando pian piano l’ascoltatore all’apertura del finale, che dà prova di una certa dinamicità sonora.

Genuinità e immediatezza passano attraverso un approccio maturo che permette ai Mood di osare, dando vita ad un lavoro di qualità e privo di espedienti, in grado di trasmettere il messaggio della band
senza ulteriori filtri.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close