Menu

Recensioni

Float – Float

2017 - Seahorse Recordings
acoustic / folk / ambient

Ascolta

Acquista

Tracklist

1 . A Lighthouse
2. She Appeared As A Ghost)
3. Sons Of Saturn
4. Sailor’s Promises
5. As Full Of Spirit As The Month Of May
6. The Bride
7. A Lighthouse #2


Web

Sito Ufficiale
Facebook

E’ etichettato Seahorse Recordings Float, progetto solista di Alessio Bosco, critico musicale e cinematografico.

L’ominimo album d’esordio si potrebbe tranquillamente collocare in quel filone di natura elettroacustica in cui molti altri sono presenti….tuttavia a questa realizzazione è sorprendentemente difficile attribuire a un unico genere: ritroviamo infatti sia elementi tipici della musica new wave sia minimal e ambient, oltre ad appena qualche accenno di folk.

Il tutto viene compattato in loop ipnotici che risolvono in un crescendo di ritmo verso il finale (Sons Of Saturn, As Full Of Spirit As The Month Of May) dalle note melanconiche, perfette per evocare nella mente dell’ascoltatore immagini sfocate (She Appeared As A Ghost) e distanti –enfatizzate anche dalle brevi frasi, quasi recitate a bassa voce- collegate al tema portante del disco: il mare.

L’idea centrale della vastità marina e della sensazione di smarrimento trova la sua traduzione tanto sonora, grazie a rumori che richiamano il vento e le onde che si infrangono, quanto visiva, con la fotografia del faro –non a caso prima traccia dell’album- in copertina.

Ultimo dettaglio, molto apprezzato, la chiusura “circolare” che unisce la prima e l’ultima traccia della realizzazione conferendo loro una certa continuità (A Lighthouse, A Lighthouse #2).

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close