Menu

Recensioni

Arcade Fire – Everything Now

2017 - Columbia
indie / pop / rock

Ascolta

Acquista

Tracklist

  1. Everything_Now (continued)
  2. Everything Now
  3. Signs Of Life
  4. Creature Comfort
  5. Peter Pan
  6. Chemistry
  7. Infinite Content
  8. Infinite_Content
  9. Electric Blue
  10. Good God Damn
  11. Put Your Money On Me
  12. We Don't Deserve Love
  13. Everything Now (continued)

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Il gruppo  canadese conosce benissimo la sensazione dell’attesa. Piú di un decennio passato a sfornare musica su musica, in un contesto che muta ma che ripropone la stessa febbrile attesa per una nuova uscita di Butler e soci. Senza dilungarci oltre su cosa hanno rappresentato e cosa rappresentano per la scena musicale odierna, basti dire che questo mese di luglio si è ulteriormente surriscaldato per via di “Everything Now“, quinto della collana di diamanti made in Montreal. Tredici nuove tracce (se includiamo gli interludi) che ci spediscono nuovamente nel fantastico mondo raccontato dagli Arcade Fire.

Prendiamo tre singoli e li posizioniamo in apertura del disco: con Everything Now seguiamo il vento della speranza soffiato dai cori onnipresenti nei cinque minuti di danza; muoviamo passi disco nella rivisitazione di genere offerta da Signs Of Life; per contemplare i beat elettronici della nervosa Creature Comfort. C’è tanto di Arcade Fire anche nelle reggaeggianti Peter Pan e Chemistry e nella “suite” Infinite Content, in strappi musicali che seppur diversi tra loro rimangono legati dal comune denominatore dato dalla timbrica di Win Butler.

A metà del disco è incastrato l’esperimento onirico e dilatato di Electric Blue, dove la fedelissima Régine Chassagne veste i panni della di protagonista, in un brano che rimarrà un unicum dell’intero lavoro, inaugurando una seconda parte di minore impatto ma altrettanto interessante. In mezzo a brani dalle atmosfere rilassate, imprimono una loro traccia Put Your Money On Me, dove gli Arcade Fire incontrano gli Abba, e We Don’t Deserve Love, proposizione attuale ed evoluta di quanto offerto dal gruppo agli inizi della loro carriera.

Everything Now” sembra essere una dichiarazione di intenti, la volontà di mettere in musica tutto ciò che percorre l’anima del gruppo. Non è il genere a definire la storia degli Arcade Fire, ma una missione che li segue da più di dieci anni: la necessità di esprimere su note ciò che scorre di definito nella mente.

Cercare di rinchiudere il gruppo guidato da Win Butler in una dimensione catalogante significa non aver compreso la loro arte. Qui dove i confini tra generi si sfumano ad ogni ascolto, dove la riflessione creativa incontra la spensieratezza  del contenuto e dove la complessità musicale stringe i patti con la semplicità narrativa (e viceversa) ci troviamo in casa Arcade Fire. Per chi si aspetta altro, la via è sempre in fondo a destra.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close