Menu

Recensioni

Shoe’s Killin’ Worm – F5

2017 - Seahorse Recordings
rock / alternative

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. 2 Prede
2. Nella Rete
3. E la Pioggia Lava l’Aria
4. Quello Che è Addosso
5. L’Alieno
6. Siderale
7. Favola Noir
8. Black Bloc
9. Goodbye

 


Web

Sito Ufficiale
Facebook

Ascoltare del buon alternative “made in Italy” che si costruisca su una base di influenze un po’ indie, un po’ elettroniche e un po’ etniche nelle percussioni non è una cosa semplice al giorno d’oggi. Tuttavia, i Shoe’s Killin’ Worm sembrano inserirsi, ancora una volta, perfettamente in questo filone, arrivando a pubblicare il loro terzo lavoro in studio via Seahorse Recordings.

Dopo le prime due pubblicazioni autoprodotte (Scatola con vista e s/t 2012), ecco “F5” – titolo scelto in esplicito riferimento al tasto che consente di aggiornare le pagine sul computer- che si propone d’essere un’accurata riflessione sugli effetti delle nuove tecnologie nel campo delle relazioni sociali: come interagiamo oggi con il mondo che ci circonda? Come possiamo basarci su un tipo di relazione palesemente falsa e dalla dimensione fin troppo privata? Perché preferiamo la cosiddetta “scorciatoia virtuale” che i social network ci offrono rispetto alla vita vera? Perché siamo ancora schiavi dei giudizi altrui (L’Alieno)?

Un bel po’ di domande che sembrano porsi anche i poveri Adamo ed Eva in copertina, catapultati in un giardino fatto di numeri a loro del tutto estraneo. 

Nelle 9 tracce del disco, alla classica line up di voce, chitarra e piano/synth si aggiungono anche una gradevole linea di basso e percussioni dal suono, appunto, etnico, come nella prima 2 Prede. I cambi di ritmica (E La Pioggia Lava L’Aria), sebbene non siano sempre propriamente azzeccati, sono un tratto apprezzabile da parte del gruppo, mentre la voce è l’elemento che più incide sullo stile nel suo insieme rendendolo immediatamente riconoscibile.

Si tratta di un album ben assortito, che di campi ne esplora tanti e che sembra prestarsi alle sperimentazioni, soprattutto per quanto riguarda le parti di synth. Un alternative moderno, dal suono pulito e orecchiabile, quello dei Shoe’s Killing Worm, che porta con sé una boccata d’aria fresca nel panorama musicale italiano.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close