Menu

Auguri Per La Tua Morte, di Chris Landon

Auguri Per La Tua Morte

Scheda

Titolo originale: Happy Death Day
Regia: Chris Landon
Soggetto e sceneggiatura: Scott Lobdell, Christopher Landon
Musica: Bear McCreary
Suono: Travor Gates
Scenografia: Cecele M. De Stefano
Fotografia: Toby Oliver
Montaggio: Greg Plotkin
Nazione: USA
Anno: 2017
Genere: thriller, orrore
Durata: 96’
Cast: Jessica Rothe, Isabel Broussard, Ruby Modine, Charles Aitken , Laura Clifton, Jason Bayle, Rob Mello, Rachel Matthews
Uscita: 9 novembre 2017
Produzione: Blumhouse Productions, Digital Riot Media
Distribuzione: Universal Pictures
Voto: 6


Tree è una studentessa del Bayfield college che si ritrova imprigionata in un loop temporale che le fa rivivere all’infinito il momento del suo omicidio; giorno che coincide con quello del suo compleanno. Ogni volta che la giornata si ripete Tree riesce però a notare qualche dettaglio capace di rivelarle chi la sta per assassinare.

Fra Ricomincio da capo e le miriadi di pellicole con killer che indossa una maschera capace di mischiarlo fra una moltitudine di studenti esattamente come le sue vittime. La pellicola di Chris Landon – regista poco più che quarantenne ma già esperto del genere – pluripremiata al botteghino d’oltre oceano, è alla fine un insieme di stereotipi dei film horror in grado di fare sobbalzare davanti alle ripetute morti della malcapitata Jessica Rothe (Tree Gelbman) o sorridere per la piega investigativa che la trama assume dopo i primi omicidi. Un teen – horror, con un cast sconosciuto a queste latitudini, e che nulla ha a che vedere con pellicole del medesimo genere quali IT, con significati sottesi come la crescita dei protagonisti e il senso d’impotenza di fronte ai ricordi adolescenziali, o Scream la cui trama è frutto di continue citazioni per amanti del genere.

Una pellicola perfetta per una serata da passare davanti lo schermo con una scatola gigante di popcorn. Al tempo stesso probabile primo capitolo per un sequel che crediamo non si farà attendere troppo a lungo.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni Cinematografiche

Close