// archivio autore

Enrico Ivaldi

Enrico Ivaldi ha scritto 71 articoli per Impattosonoro.it
Google+

Paranoia Black Market – Soli

“Paranoia Black Market è un progetto nato a Torino da Alessandro, Carlo Alberto, Marco e Matthew. L’attività si sviluppa per anni principalmente in un contesto esclusivamente limitato all’interno dei componenti del gruppo, fino alla decisione nell’Aprile del 2014 di registrare un disco, chiamato “Soli”.?Il progetto è in continua rivoluzione e sono incerti possibili sviluppi futuri […]

Anteprima OSLO PSYCH Festival, 4-5-6 settembre 2014

La settimana prossima ci trasferiamo ad Oslo per questa 3 giorni da paura: vi presentiamo l’Oslo Psych Fest.

Twilight – III: Beneath The Trident’s Tomb

Si conclude con questo terzo lavoro l’esperienza dei Twilight, gruppo americano nato originariamente dalle menti di Wrest (Leviathan, Lurker Of Chalice), Blake Judd (Nacthmystium) e Krieg nel lontano 2005 e che si è trasformato col tempo in un vero e proprio collettivo comprendente personaggi dalle scene musicali più disparate. Se con l’omonimo disco d’esordio il […]

Murmur – Murmur

La seconda prova di questa misteriosa band americana dedita ad una forma di metal cervellotico contorto e disturbante, mi ha spiazzato sin dal primo ascolto. Sebbene il suono del gruppo abbia nel black-metal la sua base di partenza, la capacità compositiva e strumentale dei quattro americani rende possibile la costruzione di brani dalle strutture imprevedibili […]

SunnO))), Äänipää: DRONI, non ci sono paragoni

Con la collaborazione tra SunnO))) e Ulver fresca di uscita, abbiamo deciso di dedicare un piccolo spazio ad un paio di lavori in campo drone e sperimentale usciti in questi ultimi mesi (di cui uno particolarmente interessante) che vedono come protagonista Stephen O’ Malley.

SunnO))) & Ulver – Terrestrial

Concepito nella lontana estate norvegese del 2008 in occasione della calata nordica dei Sunn O))) come ospiti dell’Øya Festivalen, questo “Terrestrial” suggella la collaborazione tra due gruppi monumentali, più vicini ideologicamente che musicalmente ma perfettamente complementari. Tre lunghi brani, frutto di improvvisazioni notturne poi rimaneggiate senza fretta negli anni a venire, che ora vedono finalmente […]