// archivio autore

Giovanni Capponcelli

Giovanni Capponcelli ha scritto 59 articoli per Impattosonoro.it
Google+

Seacrash – Superior Glow

Un “jingle-jangle morning” (Low Birds… o low Byrds, magari…) che sta tranquillamente immerso fino al collo nella Gran Bretagna di metà anni ‘60. Triangolazione tra la nascente psichedelia semi-acustica di Donovan, del Lennon di Revolver, del Syd Barret più lucido; poi la filastrocca in minore di Ray Davies e l’ombra cinese di uno stralunato folksinger […]

Tome Of The Unreplenished – Cosmoprism: The Theurgy – Act I

Black metal del rumore, senza compromessi di sorta. Un caos senza foga, fatto di fragori industriali che si muovono in una stanza opaca, minimamente interrasti alla costruzione di pattern e progressioni, disgustati dalla melodia. Estremo e parossistico, un ascolto disturbante, cacofonico, una musica per macchina metallica che filtra il sartiame disconnesso da Merzbow, Current 93, […]

Blueneck – The Outpost

L’avamposto tra onde eteree dei Blueneck è un post rock che sa di tribù digitale. Terreno ed atmosferico allo stesso tempo, incorpora i sound soffici di un lounge rock depresso ma ancora percorso da scosse di elettricità, variopinto di un’elettronica che sta tra Mogway, i meno ispirati U2, i Radiohead ed un retrogusto da fantascienza […]

Todesstoss – Ebne Graun

Un’unica pièce di 46 minuti che scorre tra una sequenza e l’altra, una narrazione di sviluppo teatrale, colonna sonora per un horror invisibile di sventramenti assortiti. Martin Lang, il nome dietro al marchio, è musicista, pittore e poeta, insomma artista eclettico e trasversale, alla ricerca di contaminazioni stravaganti. Qui elabora un flusso per intromissioni concrete, […]

Dreariness – Fragments

Catharsis, il lungo dialogo amoroso tra il Mare e la Luna, chiude il secondo episodio del progetto blackgaze romano; lo fa con innegabile grandeur melodica, come l’atto unico di un Tristano per teenager ai primi tormenti d’amore. È il sigillo su un Lp che trascorre a ritmi placidi, tra notte e foschia atmosferica, un po’ […]

Uktena – Our Path To Trouble

Boschi spogli alla fine dell’autunno. La maratona ipnotica del trio corazzato scatena un metal da fondisti intemerati dello strumentale fuori scala; Earthless con incupimenti da Sunn O))); Kyuss con le proporzioni degli Earth di Hex. Non stupisce che il leader e chitarrista Nate Hall, già con gli U.S. Christmas, abbia frequentato la Neurot Records prima […]

www.impattosonoro.it utilizza i cookies per offrirti un´esperienza di navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti l´impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Scoprine di più | Chiudi