// archivio autore

Stefano Capolongo

Stefano Capolongo ha scritto 19 articoli per Impattosonoro.it
Google+

Edda – Graziosa Utopia

Recensione del disco “Graziosa Utopia” (Woodworm, 2017) di Edda. A cura di Stefano Capolongo.

Francesco Di Bella – Nuova Gianturco

Su tematiche come camorra, sfruttamento, divario sociale e, più in generale, problemi del mezzogiorno, soprattutto nell’ultimo decennio, è stato detto tantissimo. Dalla questione meridionale alle guerre di camorra passando per le grandi emigrazioni Napoli è stata negli anni deturpata, violata, smembrata e depauperata. Tuttavia nello stesso arco di tempo si è distinta come una delle […]

Neverwhere – Alonetogheter

Un cuore grande e un vuoto altrettanto capiente da riempire. A delimitare il perimetro di questa ermetica biografia ci pensano due parentesi rosse  in copertina insieme ad un punto. Non servono altre parole per percepire il senso di incompletezza che due espressioni come alone e together generano se affiancate. Neverwhere, al secolo Michele Sarda viene […]

Ryley Walker – Golden Sings That Have Been Sung

Era il febbraio del 1972 quando in Inghilterra vedeva la luce un album fondamentale per le generazioni a venire. Parliamo di Pink Moon, capolavoro del compianto Nick Drake in cui respira tutto il disordine generazionale di un ragazzo poco più che ventenne alle prese con un’esistenza tremendamente difficile. Schiere di musicisti, da lì a breve, […]

Le Chiavi Del Faro – Dentro

Le Chiavi Del Faro vengono dall’Umbria, culla verde dell’Italia e suo cuore geografico ricco di storia e tradizioni. Non è un caso che il loro secondo album si chiami Dentro, proprio a voler simboleggiare quel posto, a volte nascosto, da cui nascono gioie, dolori, aspettative, promesse, delusioni. Discostandosi dal liberissimo free funk dell’esordio La furia […]

The Last Shadow Puppets – Everything You’ve Come To Expect

Otto anni dopo l’esordio con The age of Understatement tornano i The Last Shadow Puppets con un nuovo album, fuori ancora una volta per l’inseparabile Domino Records. Everything you’ve come to expect, Tutto quello che ti aspettavi, è il titolo sibillino di un lavoro che, sul piano testuale, risulta molto più criptico del precedente. All’epoca […]