Impatto Sonoro
Menu

Recensioni

Leftfield – Rhythm and Stealth

-

Ascolta

Acquista

Tracklist


Web

Sito Ufficiale
Facebook

La seconda ed ultima prova del duo londinese Leftfield (Neil Barnes e Paul Daley) si presenta al pubblico come un disco leggermente più ecclettico e criptico del primo, sensazionale Leftism. Le 10 tracce che compongono il disco affondano le radici in generi anche molto diversi tra loro ma legati dal filo conduttore dell'impronta spartana e bigbeateggiante dei Leftfield. L'impianto sonoro regge il paragone con il precedente lavoro e si sviluppa su tematiche più dub che ambient lasciando un po' in secondo piano le ascendenze prog-house che hanno caratterizzato il precedente lavoro.Il discorso etno da sempre marchio di casa Leftfield si sposta più sul versante jamaicano del reggae (“Chant Of A Poor Man”) che su quello tribale e primitivo africano. I bassi schiacciano e comprimono beat pesanti e sintetici creando un'atmosfera quasi epica volutamente ripetitiva. I synth fedeli al so '90s ricalcano lo spirito del loro tempo con qualche strizzatina d'occhio al passato più che al futuro. In definitiva un disco puramente Leftfield, semplice nella forma ed evoluto nel contenuto con una fortunata propensione alla ricerca sonora contemporanea senza troppi intellettualismi imperanti e con tanta passione per il digitale. Da avere a tutti i costi

Tracklist
1. Dusted
2. Phat Planet
3. Chant Of A Poor Man
4. Double Flash
5. El Cid
6. Afrika Shox [RealAudio-Hörprobe]
7. Dub Gussett
8. Swords
9. 6/8 War
10. Rino's Prayer

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni