Impatto Sonoro
Menu

Kasher Sonoro

KASHER SONORO #3: JOBI 4

kashersonoro_3Terza puntata dell’ambiziosa e fortunata rubrica Kasher Sonoro, powered by noi, by ImpattoSonoro.
Continua con orgoglio il nostro piccolo e pregevole tentativo di portare a galla quelle realtà musicali difficilmente evidenziate, ma facilmente apprezzabili.

Terza puntata con i Jobi 4, recentissimo progetto milanese, raffinato pop d’autore con venature e anima jazz.

jobi4JOBI 4 è un progetto recentissimo nato nel 2008 dalle idee di Johannes Bickler batterista e compositore che finalmente trovando la voce giusta tramite Myspace da vita ai Jobi 4.

La loro musica ha quelle influenze non delineabili facilmente,  ricordano il pop nordico alla Frida Hyvonen ma con quel tocco jazzy che a mio avviso li contraddistingue e li rende originali. Definirei la loro musica “pop d’haute couture”. La musica dei Jobi 4 ricorda immagini di film visionari e un po’ surreali, alla Floria Sigismondi piuttosto che a Michel Gondry per interderci.

Inoltre questa band si sta impegnando seriamente per cercare di battere un po’ tutti i record proprio perché in meno di cinque giorni provano e registrano questi quattro brani, in meno di 12 mesi oltre a fare uscire l’ep trovano un manager oltre che un’etichetta ma la cosa ancora più sorprendente, è proprio il feeling innato tra tutti i componenenti. Infatti i Jobi 4 si sono incontrati per la prima volta tutti insieme quando sono entrati in studio a registrare questi pezzi.

Il primo EP contiene quattro brani Sing me your song, The Rope, All has been said e Lullaby, di questi quello meglio riuscito è indubbiamente Lullaby.

L’intervista audio ai JOBI 4

[audio:intervista-jobi4.mp3|titles=Intervista ai Jobi 4]

a cura di Federica Folino G.

www.mypace.com/jobi4


Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Articoli correlati