Impatto Sonoro
Menu

Il Diario Dell'Antigenesi

Flug, Fram to Oslo, Agate Rollings: Diario dell’Antigenesi #15

Questa rubrica vuole essere un diario, una raccolta di pensieri, emozioni e suggerimenti su ciò che ci colpisce dei gruppi emergenti. Demo, EP, first release, MP3, tracce singole, bandcamp, myspace, e-mail. Tutto fa brodo e armonia per riempire queste pagine con nomi di progetti sconosciuti o anomali. Ci piace semplificare il tutto e mettere in collegamento realtà, persone e pensieri. Un percorso anomalo e brutale che non tiene conto delle tradizioni e del giudizio conforme. Come un’abiura della genesi, vogliamo prendere strade evolutive e di pensiero anarchiche e indipendenti, per seguire la nostra ricerca di forme artistiche nuove, che muovono i primi passi nel caos della creatività.
Se volete segnalare il vostro materiale potete mandare una mail a: antigenesi@impattosonoro.it . Vi avvertiamo che tutto ciò che ci arriverà passerà esclusivamente per la scimmietta pesca voti. Siete avvertiti.

A cura di Fabio La Donna.

Flug – EP (Autoproduzione, 2012)
Mi piacciono le cose che hanno classe e che riescono ad avere una certa bellezza. La musica è una forma d’arte in cui, nel corso degli anni, ho trovato persone di una classe e qualità sopra la media e che mi hanno cambiato profondamente. Tra le ultime scoperte ci sono i Flug, composti da Luciana Patullo, Giuseppe Zingaro e Kein. Delicati come un fiocco di neve che lievemente ondula nell’aria fino a sciogliersi a terra. La base di partenza è un pop perfezionista che non si accontenta di essere popolare ma che mette in atto una continua ricerca e messa a fuoco di se stesso. Da qui esplodono mille strade che i Flug decidono di prendere e in soli 15 minuti riescono a parlarci con le parole del dream-pop, dell’elettronica e delle atmosfere più surreali e incisive. Tutto questo risultando convincenti e soprattutto bravi. L’EP è un assaggio del primo LP in fase di lavorazione e noi rimaniamo in attesa, sapendo già che i Flug non ci deluderanno.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=2sh7WUCIAW8[/youtube]

Fram to Oslo – EP (Autoproduzione, 2012)
I Fram To Oslo sono un duo che viene da Pisa e fanno post-rock come ai bei tempi dei Godspeed You Black Emperor! con Lift Your Skinny Fists Like Antennas To Heaven. Un EP scritto e suonato in dieci giorni, quasi frettolosamente, ma che non lascia traccia di ciò nella qualità musicale e nella robustezza del suono. Questo perché i Fram to Oslo sanno essere fortemente emotivi pur rimanendo delicati e mai estremi. Tutto scorre liscio e naturale mentre in sottofondo si sente il proprio cuore battere. Cinque canzoni che meritano di essere vissute e perciò non vi dirò niente in più, se non consigliarvi di vivere i vostri più sinceri sentimenti mentre l’EP risuona leggiadramente nella vostra stanza. Esordio stupefacente e LP in arrivo. Che volete di più dalla vita?

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=zsUQbPI0yFw[/youtube]

Agate Rollings – Lost Battle Against Failure (Autoproduzione, 2012)
Gli Agate Rollings sono un duo romano di electro-ambient formati dal compositore Alessandro Sgarito e dal giornalista\scritto\sceneggiatore\musicista Stefano Gallone. Lost Battle Against Failure e le sue dieci canzoni, rappresenta il primo e tanto atteso parto. Per questa mini-recensione ho deciso che non voglio spendere molte parole, perché c’è poco da dire di fronte a tanto merito. L’LP ha un fascino rituale visto che si collega e si attanaglia alla percezione delle emozioni che l’individuo vive nella corso della propria vita. Questo rituale, già con la prima traccia, genera una sensazione di calma fino a far chiudere gli occhi. *taaac*. Il gioco è fatto: Il tempo rallenta fino a bloccarsi e le emozioni e i ricordi iniziano a salire a galla. Altre percezioni accrescono il contenuto finale, mentre le canzoni si susseguono. Arrivati alla fine un colpo, una sveglia. Si ritorna alla realtà ma solo per rischiacciare il tasto play e riprendere il viaggio. Sbalorditivo. Non c’è altro da aggiungere.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=UYDGuiL-ru4[/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Articoli correlati

Privacy Preference Center

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?