Impatto Sonoro
Menu

Rebound, di Eriq La Salle


Scheda

Titolo originale: Rebound: The Legend of Earl 'The Goat' Manigault
Nazione: USA - 1996
Regia: Eriq La Salle
Genere: Drammatico, sportivo
Durata: 120 min.
Interpreti: Don Cheadle, Colin Cheadle, Forest Witakear, Joe Smith, Kevin Garnett, James Earl Jones, Michael Beach, Eriq La Salle
Voto: 7

New York, anni 50, ad Harlem, nel liceo Franklin gioca a basket Earl Manigault, soprannominato “the Goat” giocatore destinato ad una carriera incredibile grazie a doti atletiche fuori dal comune. Assieme ai suoi compagni di squadra Goat partecipa a numerose sfide sui playground della grande mela ed è in uno in particolare, gestito dal custode Holcombe Rucker, che si affermerà il suo mito.

La vita di quello che viene unanimente considerato ‘il primo dei non eletti’ ovvero di coloro che non ce l’hanno fatta per colpa di varie vicissitudini che si tratti di alcool, gioco d’azzardo o come nel nostro caso di droga, viene qui narrata senza tralasciare nulla della vita della ‘capra’ (trad. Goat) dall’infanzia difficile sino ai pesi alle gambe per aumentare l’impressionante elevazione, concludendosi nelle interminabili sfide nei campetti di Harlem posti nel mezzo dei ‘Projects’ della ‘Grande mela’. La Salle, noto al pubblico per il ruolo del dottor Benton di E.R. – medici in prima linea, partorisce un prodotto di qualità, che è il più classico tributo d’amore ad uno sport e a una città che di quello sport, giocato fra i palazzi fatiscenti, ne è l’emblema, narrando le gesta di una stella caduta negli inferi della droga ma partendo da doti al di fuori del comune ovvero percorrendo all’inverso quella parabola di chi, anche se afflitto da problemi scolastici evidenti, con facilità avrebbe potuto farcela ma non ce l’ha fatta. Don Cheadle offre una prova fatta di poche parole, il vero Manigault non era di certo proverbiale per le doti oratorie, ma di molti canestri e affondate a due mani, con conseguente caduta verticale nelle spire dell’eroina salvo poi ricredersi e cercare di raccogliere quel che resta della propria esistenza. Da vedere per ricevere uno spaccato realistico dell’america dei ’60 e non solo per i puristi della palla a spicchi.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=DWT3ihsm3Tc[/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni Cinematografiche

Privacy Preference Center

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?