Impatto Sonoro
Menu

Recensioni

Hardcore Tamburo – Kleiner Mann

2013 - La Tempesta Dischi
primitivo industriale

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Full of You
2. Gute Nacht
3. Cryight
5. La canzone del Rumore
6. On the Road Again
7. Kleinen Mann
8. Di Sangue e di Sudore
9. HCT Single

Web

Sito Ufficiale
Facebook

“Primitivo Industriale” è la definizione che loro stessi danno al loro genere e al loro stile: un collettivo di percussionisti, identificati solo da un numero, con la voce di Gian Maria Accusani che canta in tre lingue diverse, sempre distorta e bassissima.

Battono i ritmi su dei bidoni metallici mentre accompagnano beat scarni e cupi, creando un’atmosfera che fa venir voglia di passar la sera a ballare danze tribali. Eppure con tutti quegli effetti, tutta quell’elettronica, con la voce che sembra provenire da un tetro messaggio registrato in qualche tempo lontano, il cervello non può che collocarli nel futuro: un futuro inimmaginabile, che mescola il ritorno ai ritmi primitivi con il buio che aleggia nell’album, la tecnologia con l’animo umano più istintivo.
Full of You è martellante, Move and Fight è ipnotica, On The Road Again, cover dei Canned Heat, è persino orecchiabile (sebbene i richiami ai primi album di Marilyn Manson non lascino l’orecchio tranquillo), Gute Nacht riprende la musica elettronica di un grande passato europeo (si rifanno ai Kraftwerk sostengono loro stessi, senza sbagliare).
Tra le due tracce in italiano una è La Canzone del Rumore, cover dei Sick Tamburo, a cui il collettivo si lega in modo abbastanza chiaro, presente anche in download come special track in un ulteriore remix dove suonano accompagnati da un altro gruppo de La Tempesta, gli Aucan.

Battere su dei bidoni dà a chi suona una carica impressionante, è abbastanza facile da immaginare, e gli Hardcore Tamburo riescono a trasmetterla tutta all’ascoltatore: dal vivo l’effetto dovrebbe essere amplificato, motivo assolutamente sufficiente per cercare al più presto di sentirli sul palco; se le cose vanno come dovrebbero andare, come in fondo succede nell’album, deve essere un’esperienza abbastanza indimenticabile.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=8Iqs3NrlFrM[/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Privacy Preference Center

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?