Impatto Sonoro
Menu

Recensioni

Thot – The City That Disappears

2014 - Black Basset Records
industrial/rock

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. HTRZ
2. Rhythm.Hope.Answers
3. Keepers
4. Dédale 5. Blank Street
6. The City That Disappears
7. Negative Buildings
8. Traces
9. Citizen Pain

Web

Sito Ufficiale
Facebook

E’ dal 2005 che dietro al nome di Thot Gregoire Fray imperversa nella scena industrial-rock con evidente carisma e personalità, nonché con innato senso musical-commerciale (basti pensare ai remix ed alle collaborazioni di alto livello che gli anno valso negli anni la stima di “mostri sacri” del calibro di Justice, Nine Inch Nails e Depeche Mode).

Non è per puro caso che negli ultimi tempi Thot abbia deciso di puntare tutto sul dualismo musica-performance visuale, rendendo così più interessanti e coinvolgenti i suoi live-set, con conseguente arricchimento del “range” di estimatori.
Ma se da un punto di vista, diciamo mediatico (se non di vero e proprio marketing si debba parlare) il progetto Thot sembrerebbe iniziare a dare i suoi buoni frutti, cosa possiamo dirne musicalmente?
“The City that Disappears” si barcamena tra industrial rock, lacchezzi elettronici di pura facciata e qualche (rara) trovata ad effetto ma le emozioni, quelle vere, latitano.
Spiace rimarcare che l’ambito sonoro sia quello del “già fatto, già sentito”, anche se bisogna dare atto a Thot di avere assemblato e confezionato in modo più che degno il suo prodotto musicale.

Ebbene sì, nell’eterna lotta tra marketing e musica, stavolta il marketing ha saputo sferrare il suo astuto colpo, ben assestato. Ma la battaglia è ancora aperta e ben lungi dall’essere vinta (e io patteggio spudoratamente per la musica).

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Privacy Preference Center

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?