Impatto Sonoro
Menu

Recensioni

Squartet – Adplicatio Minima

2014 -
jazz-core

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Sotto-Play
2. Effetto Personale
3. Nothing Yet
4. Boho
5. Scomodino
6. Broshov
7. A Predictable Ending
8. For Improper Use
9. Spastic

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Il folle gruppo romano è tornato per dare a tutti quanti mazzate a suon di jazzcore. Non siate abitudinari e lasciatevi andare ad un po’ di sano caos musicale.

Jazz, rock, punk, noise: gli Squartet non si fanno di certo mancare niente. Variazioni continue e cambi di marcia improvvisi sono all’ordine del giorno, facendoci smarrire e divertire tantissimo. Al di là di qualsiasi definizione, “Adplicatio Minima” è la stravaganza spiegata con le note e con gli accordi. Il trio ha aperto il vaso di Pandora e ne è uscito un disordine completamente travolgente. Spaziando dal free jazz all’art rock, il disco è un vero proprio tripudio di fantasia. Dalla martellante discordanza completa di “Spastic” alla versatile pazzia di “Effetto personale”, dalla disarmonica, agguerrita e coinvolgente “Broshov” alla eccentrica e bizzarra “Nothing Yet”, questo nuovo lavoro degli Squartet colpisce a fondo. Una sorta di suite progressive che toglie il fiato dall’inizio fino alla fine e che non stanca mai, sempre pronta a sorprenderci. A tratti acido, a tratti virtuoso, in “Adplicatio Minima” il talento e l’inventiva di questi tre musicisti si mostrano alla perfezione, incrociando elementi diversi e riuscendo bene nel risultato, trovando uno stile che va oltre i canoni convenzionali.

“Quando non sai cos’è, allora è jazzcore”. Forse.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Privacy Preference Center

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?