Impatto Sonoro
Menu

Recensioni

Dino Saluzzi Group – El Valle De La Infancia

2014 - ECM Records
jazz

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Sombras
2. La Polvadera
3. Pueblo, Part I - Labrador
4. Part II - Salavina
5. Part III - La Tristecita
6. A mi Padre y a mi Hijo
7. Churqui
8. Urkupiña, Part I - Salida del Templo
9. Part II - Ruego, procesion y entronacion
10. La Fiesta Popular, Part I - La Danza
11. Part II - Galanteo
12. Part III - La perseguida
13. Part IV - Atardecer
14. Part V - En la quebrada de Lules
15. Tiempos Primeros, Part I - La Arribeña
16. Part II - La casa paterna

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Il bandoneonista Dino Saluzzi, una delle più importanti figure della musica argentina e musicista di spicco  del nuovo folk-jazz-acustico internazionale, riemerge con un lavoro dalle spiccate doti spirituali-evocative con tanto di suoni delicati, solari che ricordano le sconfinate praterie della sua terra e le sognanti visioni cinematografiche della nouvelle vague e del cinema di Fellini, da lui molto amato.

Il bello della filosofia musicale di Dino Saluzzi è quella di costruire un viaggio musicale che punta dritto si, verso la cultura Argentina del tango, ma si allarga a dismisura su un pianeta etno-jazz di matrice afroamericana dall’alto valore espessivo, su frequenze folk che si aprono verso occidente, a calde atmosfere mediterranee. Ennesima prova di un personaggio schivo che da anni si cimenta su melodie comparative jazz-oriented, musica pan etnica che assorbe la lezione degli Oregon come quella di Astor Piazzolla in uno scenario meticcio, rurale e d’avenguardia, senza battere ciglio! Questo El Valle De La Infancia (16 brani, tra cui le splendide La Polvadeira, Churqui, e La Fiesta Popular) allarga il suo campo visivo tra strumenti prettamente acustici (chitarre acustiche, contrabbasso, violoncello, sax, tenui intarsi di percussioni) visioni ambient e musica da camera sottile, sottile che include a più riprese il jazz con agresti arrangiamenti e fumettistiche ‘prove’ sempre improntate al bello e al contemporaneo.

Composizioni originali, piccoli tasselli per una ricca tradizione sudamericana che si apre al mondo. Sofisticato jazz world! 

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Privacy Preference Center

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?