Menu

Acustici gagliardi per gente da divano #5: LAGS

dottosofa

Due videocamere, un microfono e una band armata di strumenti acustici: è questo il format “Acustici gagliardi per gente da divano” del collettivo torinese Dotto che ospita artisti italiani e stranieri e tra un concerto e l’altro coglie l’attimo facendoli suonare in una comoda versione unplugged. Buona la prima, ché la genuinità non fa mai male.

I LAGS arrivano da Roma (e dintorni) e suonano un post-hardcore bello tosto, ma molto melodico, figlio di quella scena alternativa americana che va dai Jawbox ai Rival Schools. Dopo un LP con rullate veloci e chitarre sature sono appena tornati, sempre con To Lose La Track, con un EP di canzoni acustiche che contiene anche questa versione di “The Stream”, ripresa tra le mura del Samo di Torino in occasione del Dotto Fest di quest’autunno – Potete ascoltare l’intero EP qui

“The Stream è uno dei brani che preferisco suonare dal vivo e che più apprezzo all’interno dell’intero album” – ci racconta Antonio, voce della band. “Parla semplicemente di perdita della fede in Dio e della ricerca di una forte identità personale, lontana dai dogmi religiosi che la società cerca di imporci. È stata paradossalmente scritta nei giorni in cui si è insediato l’attuale papa; vivendo in una città come Roma possiamo confermare che in quei giorni si percepiva un’atmosfera ai limiti del surreale.”

Antonio Canestri / LAGS
https://www.facebook.com/wearelags/

Dotto
https://www.facebook.com/wearedotto
wearedotto.com

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Close