Menu

Recensioni

Management Del Dolore Post-Operatorio – Un Incubo Stupendo

2017 - La Tempesta Dischi / Garrincha Dischi
rock / indie

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Naufragando
2. Un incubo stupendo
3. Il vento
4. Il tempo delle cose inutili
5. Il mio corpo
6. Una canzone d'odio
7. Esagerare sempre
8. Visto che te ne vai
9. Marco il pazzo
10. Ci vuole stile


Web

Sito Ufficiale
Facebook

Quei ragazzacci dei Management del dolore post-operatorio si sono dati una calmata. Forse. La band di Lanciano è tornata con Un incubo stupendo a quasi dieci anni di distanza da quel primo Mestruazioni. Un disco di transizione che porta i Management verso una maggiore maturità e con cui il gruppo di Luca Romagnoli cerca una nuova identità musicale più definita.

Un lavoro meno provocatorio, ironico sì, ma più riflessivo rispetto al passato. Il gruppo getta uno sguardo all’interno di se stesso, scavando nel profondo alla ricerca di dolore e felicità, di sogni e di incubi. Un album di formazione, di ricerca interiore e musicale, per capire chi si è davvero per poter andare avanti nel proprio percorso.

Toni meno irriverenti del solito, sonorità semplici tra il pop e un rock leggero con appena una patina di sporco sopra che incontrano un cantautorato aspro ma sincero. Meno aggressivo, più malinconico, più doloroso, con una sana rabbia rimasta sul fondo, diventata più consapevole e ragionata.
Un disco che forse pecca di una decisione vera e propria, che indica però una band in evoluzione e un cambiamento graduale, una nuova trasformazione in arrivo, qualcosa in cantiere che comincia ad intravedersi da ora.

I Management del dolore post-operatorio non sono più gli stessi e al tempo stesso lo sono.
Una buona prova per i lancianesi, un punto di partenza sul quale lavorare. Il gruppo è pronto a crescere, diretto verso nuovi lidi musicali e una maggiore consapevolezza, attraverso Un incubo stupendo, quell’incubo stupendo che è la vita.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close