Impatto Sonoro
Menu

Recensioni

Ken Karter – Plaisir

2018 - Undogmatisch
dark / elettronica

Ascolta

Acquista

Tracklist

  1. Plaisir

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Il disco “MADAME E. Réintèrprétations et Remixes” è una serie di remix che esce per l’etichetta Undogmatisch (chicche di 10 copie a uscita) di vari artisti che indagano, ognuno a suo modo, punti di vista specifici. La versione di Ken Karter è presa dal disco di cui sopra di Mirco Mignani e Ernesto Tomasini prendendo spunto dal testo di Bataille Madame Edwarda (pubblicata in Francia nel 1941) in cui si intrecciano religione, erotismo e morte. Quando Ken Karter ha reinterpretato il progetto, piuttosto che un semplice remix, ha filtrato la sequenza sonora attraverso il proprio sentire.

Il risultato è “Plaisir“, un soundscape che si espande e si contrae attraverso le variazioni di frequenze. Ken Karter (Kript Records e Decode Studio), che ha studiato pianoforte classico e composizione fin dalla più tenera età, ha da sempre mostrato interesse per la musica sperimentale. Le sue competenze per quanto concerne le tecnologie e gli strumenti lo hanno portato a lavorare come DJ e produttore. Ha fatto un po’ di tutto: come sound engineer, sound designer ha lavorato a stretto contatto con aziende che producono tecnologie musicali. Insomma, il mondo di Karter è visto (e ascoltato) attraverso un occhio (e un orecchio) scientifico: numeri, rapporti, codici matematici e diagrammi, sono i linguaggi che gli permettono di parlare il proprio peculiare linguaggio. Come se elementi vari (che da principio non esistono, o che non esistono come “oggetto d’arte” ma come “mere cose”) venissero letti e ridisegnati con formule e definizioni a lui care (e necessarie) per produrre.

Ma, perché c’è un ma, questo remix della durata di 8 minuti circa, ha pochi aspetti “matematici”, non risulta mero calcolo, bensì ha un suo calore, una sua oscurità molto umana, in un crescendo techno tra ambient e ritmiche industrial (che trovano un feedback culturale in personalità come Alva Noto, Amelie Duchow, certe produzioni murcofiane, Raime) che tessono dinamiche danzanti all’insegna del dark.

Plaisir” remixato da Ken Karter potrebbe essere perfetto per produzioni come tresor, Axis o Hallow Ground o Berceuse Heroique, ma sta ancor più ancora più ancorato all’ulteriore underground csì da diventare appunto, sotterraneo, arrivato direttamente dal mondo degli inferi.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni